Luminarie di Natale accese sotto la pioggia, giochi di colori al Bonci

Inaugurate ieri pomeriggio le installazioni e le iniziative natalizie Il maltempo guasta il debutto dei videomapping in piazza Guidazzi

Cesena, 8 dicembre 2023 – “Tre, due, uno.. daj la mola…" (Accendi, in rigorosa traduzione dal dialetto romagnolo). E’ così che alle 18 si spengono le luci in piazza Guidazzi e si accendono le proiezioni del videomapping sul Teatro Bonci, realizzato dal Comune di Cesena in collaborazione con Hera. Serve dire che a minare la partenza sono state le rivedibili condizioni meteo, che hanno fatto drasticamente calare le frequentazioni tardo pomeridiane nel cuore della città, ma è anche altrettanto vero che l’effetto ‘wow’, che lo scorso anno aveva contagiato tutti i frequentatori di piazza del Popolo, questa volta non è scattato.

L'albero di Natale acceso in piazza Amendola (foto Luca Ravaglia)
L'albero di Natale acceso in piazza Amendola (foto Luca Ravaglia)

Siamo comunque all’inizio, le luminarie natalizie resteranno accese fino al 7 gennaio e il tempo per valutare il pieno potenziale dell’allestimento c’è tutto. A colpire di primo acchito è il fatto che sulla facciata del ‘Bonci’ non vengano proiettate immagini a tema natalizio, come invece era stato fatto 12 mesi fa e come accade in molti altri contesti analoghi, ma si è piuttosto preferito puntare su tonalità arcobaleno con le quali si definiscono le linee architettoniche della struttura.

A rendere possibili i giochi di luce sono due proiettori collocati all’interno di un cabinotto prefabbricato al centro della piazza. Non sono in ogni caso mancati i selfie, i video e le foto ricordo, che hanno coinvolto un buon numero di avventori, a partire dalle famiglie con bambini, ammaliati dai giochi visivi. A supervisionare l’accensione c’era anche l’assessore alle attività produttive Luca Ferrini, che ha peraltro attraversato tutto il centro storico per misurare nell’insieme l’impatto della Cesena che si prepara al Natale. In effetti la prima parte delle accensioni aveva preceduto di mezz’ora il videomapping: alle 17.30 in piazza Giovanni Paolo II, davanti al duomo e a fianco del presepe, gli allievi del Chorus Institute of Musical Arts hanno proposto un concerto natalizio che ha tenuto compagnia ai presenti immediatamente dopo la prima accensione ufficiale delle luminarie della stagione natalizia 2023-24. Anche in questo caso sono state apportate delle modifiche, evidentemente con l’idea di dare agli allestimenti un impatto più sobrio. Però – lo aveva detto anche il sindaco Enzo Lattuca pochi giorni fa presentando gli eventi – Natale è sempre Natale e lo spirito delle feste si deve pur respirare.

Dunque ecco che in piazza della Libertà spiccava la affollatissima pista di pattinaggio davanti alla quale era un gran brulicare di visitatori anche in corrispondenza delle casette di legno all’interno delle quali si propongono dolcetti e regali. C’era il trenino di Babbo Natale che stantuffava gremito e a proposito di nomi importanti non poteva mancare nemmeno lui, l’ospite d’onore della festività laica: Santa Claus, che con tanto di saccone colmo di leccornie ha tenuto compagnia ai piccoli avventori del centro, ritirando anche le letterine a lui dedicate. Non sono state realizzati particolari spot fototrafici, ma in piazza Amendola è tornato l’ormai tradizionale ‘albero luminoso’. La colonna sonora del pomeriggio è infine stata quella della Retromarching Band, che ha imperversato per le strade.