Nuovi cancelli al Cubo. Più sicurezza in stazione

Nella zona del polo scolastico ci sono segnalazioni di frequentazioni abusive. È stato realizzato l’intervento dal Comune e dalla Provincia per 95mila euro.

Nuovi cancelli al Cubo. Più sicurezza in stazione

Nuovi cancelli al Cubo. Più sicurezza in stazione

Nuovi cancelli di protezione al Cubo. Nel complesso scolastico, che ospita in zona stazione il liceo classico ’Monti’ e il parcheggio interrato realizzato al di sotto dell’edificio, a partire da ieri mattina sono stati installati cancelli di protezione per elevare il livello di sicurezza di questi luoghi e che consentiranno l’accesso agli stessi esclusivamente negli orari scolastici e nei giorni in cui sarà presente in sede il personale scolastico. L’intervento, frutto di un lavoro sinergico realizzato dal Comune di Cesena e dalla Provincia di Forlì-Cesena, è stato finanziato interamente dall’ente provinciale per un totale di 95mila euro ed arriva a seguito di diverse segnalazioni riguardanti dubbie frequentazioni nelle ore pomeridiane e notturne.

"Siamo certi – commenta il sindaco di Cesena e presidente della Provincia Enzo Lattuca – che questi nuovi cancelli limiteranno di molto la presenza di persone totalmente estranee alle attività scolastiche, spesso al centro di episodi di degrado e microcriminalità. Scopo principale di questo intervento è di garantire un miglioramento della fruibilità dell’immobile, soprattutto da parte della popolazione scolastica. In più occasioni infatti l’area della stazione ferroviaria finisce al centro delle cronache locali o diventa oggetto di segnalazioni da parte di cittadini a causa della presenza di gente che bivacca nelle ore della giornata in cui la zona si spopola del tutto. Per arginare questo ed altri fenomeni di vandalismo e con lo scopo di assumere il controllo dell’area frequentata quotidianamente da studenti, insegnanti e famiglie, abbiamo predisposto l’installazione di cancelli".

Quest’area del polo scolastico spesso viene usata come una zona di riparo da bande di giovanissimi che, favoriti dalla presenza del parcheggio interrato, svolgono attività che concorrono ad incrementare situazioni di degrado. La zona della Stazione ferroviaria inoltre sarà presto interessata da un ambizioso progetto di rigenerazione urbana, corrispondente a un investimento complessivo di oltre 11 milioni di euro, che non solo concorrerà a renderla più attrattiva dal punto di vista dei servizi presenti, ma anche esteticamente e sul fronte della sicurezza”.

Annamaria Senni