Coronavirus, dati dell'Emilia Romagna. Bollettino del 20 settembre (Ansa)
Coronavirus, dati dell'Emilia Romagna. Bollettino del 20 settembre (Ansa)

Bologna, 20 settembre 2020 - Sono 115 nuovi casi positivi in Emilia Romagna (ieri erano 133) di cui 50 asintomatici, e due i morti nelle ultime 24 ore. Sono i dati principali, aggiornati alle 12, contenuti nel bollettino di oggi con i numeri della diffusione del Coronavirus in Emilia Romagna. In diminuzione i tamponi rispetto alle precedenti 24 ore, poco più di 7600 contro i novemila di ieri.  L'età media dei nuovi positivi è poco più di 40 anni. I casi attivi sono 4.529 (+91), il 95,8% con sintomi lievi in isolamento a casa. In calo i ricoveri.

In Italia, invece, sono 1.587 i nuovi casi e 15 i morti, come riporta il report del Ministero della Salute.

Dall’inizio dell’epidemia da Covid-20, in Emilia Romagna sono stati registrati 34.340 casi di positività, 115 in più rispetto a ieri, di cui 50 asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. 74 persone erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone e 51 sono state individuati nell’ambito di focolai già noti.

Sono 16 i nuovi contagi collegati a rientri dall’estero, per i quali la Regione ha previsto due tamponi naso-faringei durante l’isolamento fiduciario se in arrivo da Paesi extra Schengen e un tampone se di rientro da Grecia, Spagna, Croazia e Malta. Il numero di casi di rientro da altre regioni è 5.

Su 50 nuovi asintomatici, 23 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 19 attraverso i test per categoria introdotti dalla Regione, 3tramite i test pre-ricovero, e per 5 non sono noti i motivi di esecuzione del tampone.

Leggi anche Venturi torna a parlare del virus: "E' cambiato tutto". I consigli

La mappa del contagio

Questi i nuovi casi di positività sul territorio, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 4.959 a Piacenza (+11, di cui 5 sintomatici), 4.185 a Parma (+10,  tutti sintomatici), 5.692 a Reggio Emilia (+20, di cui 16 sintomatici), 4.901 a Modena (+17, di cui 2 sintomatici), 6.095 a Bologna (+21, di cui 13 sintomatici), 552 a Imola (+3, di cui 2 sintomatici), 1.388 a Ferrara (+9, di cui 3 sintomatici), 1.729  a Ravenna (+13, di cui 5 sintomatico), 1.296 a Forlì (+4, di cui 2 sintomatici), 1.097 a Cesena (+7, tutti sintomatici) e nessun caso a  Rimini dove rimangono 2.546.

Due morti

Si sono verificati due nuovi decessi: una donna di 90 anni in provincia di Parma e un uomo di 87 anni in quella di Ravenna.

Focolai e province con più casi

Il maggior numero di casi si registra nelle province di Bologna (21), Reggio Emilia (20), Modena (17) Ravenna (13), Piacenza (11), Parma (10).

A Bologna e provincia sono 21 i nuovi casi positivi, 19 dei quali in isolamento domiciliare e due ricoverati: 14 riconducibili a focolai già noti e 7 sporadici. Dei 13 sintomatici, tre sono importati da altre regioni italiane (Marche, Sardegna, Lombardia). Degli 8 asintomatici, 6 casi sono emersi in seguito ad attività di contact-tracing e 2 da test pre-ricovero.

In provincia di Reggio Emilia, su 20 nuovi casi positivi (tutti in isolamento domiciliare), 12 sono riconducibili a focolai familiari noti (di cui 5 a uno unico), 1 rientro dall’estero (Tunisia), 6 classificati come sporadici, un altro individuato tramite screening nella categoria lavorativa.

Nel modenese, su 17 nuovi positivi (14 gli asintomatici individuati da controlli e tracciamento), 6 sono rientri dall'estero (4 Turchia, 1 Albania, 1 Ucraina), 7 contatti di casi noti, 4 i casi sporadici.

In provincia di Ravenna su 13 nuovi positivi (11 in isolamento domiciliare) 2 casi sono legati al rientro dall'estero (Albania e Israele), 6 emersi come contatti di casi già noti (di cui 5 in ambito famigliare), 4 sono casi sporadici emersi a seguito di sintomi, 1 da screening pre-ricovero. Dei 13 positivi, 8 sono asintomatici e 5 con sintomi.

In provincia di Piacenza, su 11nuovi positivi (6 sintomatici) 2 sono rientri dall’estero (Repubblica Dominicana), 7 contatti stretti (6 sintomatici) di casi già, 1 da screening durante il ricovero e 1 per screening nel luogo di lavoro.

In provincia di Parma, sono 10 i nuovi positivi (tutti sintomatici), di cui 1 riconducibile al rientro dall’estero (Albania), 5 da focolai già esistenti e gli altri casi sporadici.

Tamponi e test sierologici

tamponi effettuati sono 7.635, per un totale di 1.085.411. A questi si aggiungono anche 2.079 test sierologici.

Malati, ricoverati e guariti

I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a oggi sono 4.529 (91 in più di quelli registrati ieri).

Le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 4.341 (96 in più rispetto a ieri), il 95% dei casi attivi. I pazienti in terapia intensiva rimangono 19 come ieri, e i ricoverati negli altri reparti Covid 169 (-5).

Le persone complessivamente guarite hanno raggiunto quota 25.335 (+22 rispetto a ieri): 7 “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 25.328 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi.

Leggi anche Pre e post scuola, le linee guida dell'Emilia Romagna

Il Covid in Italia

Sono 1.587 i nuovi casi di Coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore, in diminuzione rispetto alle precedenti 24 ore (1.638), a fronte di una sensibile diminuzione dei tamponi che sono stati oltre 83 mila. In calo i decessi che scendono a 15 dopo i 24 del giorno precedente. E' quanto emerge dal bollettino quotidiano del ministero della Salute

222, in lieve aumento, i malati di Covid attualmente in terapia intensiva: sette in più nelle ultime 24 ore. Prosegue il calo dei pazienti ricoverati: sono 2.365 (-15 rispetto a ieri). Aumentano le persone in isolamento
domiciliare,
sono 41.511 (+945), e gli attualmente positivi, che raggiungono quota 44.098 (+937). I dimessi e i guariti sono 218.351 (+635).

image

Le altre notizie di oggi

La situazione delle Marche - Focus Toscana

Covid, pediatri in rivolta: "Certificati per la scuola? Non li facciamo". Ed è caos tamponi

"Niente tampone a chi è guarito": la Ausl nega l’esito all’infermiera