Mercatone Uno
Mercatone Uno

Bologna, 3 giugno 2019 - Prende corpo, in Emilia Romagna, la sospensione del pagamento dei mutui per i lavoratori del Mercatone Uno. La misura è stata chiesta oggi dalla Regione alle banche dopo la dichiarazione di fallimento dell'azienda da parte del Tribunale di Milano. E le banche, convocate a Bologna, si sono impegnate a coinvolgere l'Abi regionale per studiare un protocollo da applicarsi "temporaneamente, in attesa della definizione di norme nazionali, che preveda appunto la sospensione del pagamento dei ratei dei mutui".

La scheda Cinque anni vissuti col fiato sospeso - Come chiedere il rimborso

Come spiega una nota di viale Aldo Moro l'assessore alla Attività produttive, Palma Costi, ha informato i rappresentanti degli istituti di credito della richiesta perché l'amministrazione straordinaria riprenda in carico i lavoratori Shernon Holding, "perché questo consentirebbe l'utilizzo degli ammortizzatori sociali necessari in questa drammatica situazione". Questo, attraverso il protocollo di anticipazione bancaria, "consentirebbe anche di ridurre i tempi di attesa della cassa integrazione rispetto all'erogazione da parte dell'Inps".

Leggi anche Mercatone Uno, si indaga per bancarotta: "Perdite per 90 milioni in nove mesi"


Sempre secondo l'assessore, servirebbe reintrodurre a livello normativo la possibilità prevista dalla finanziaria del 2015 (scaduta nell'agosto del 2018), di sospendere i mutui anche per i lavoratori in regime di ammortizzatori sociali. Dopo l'incontro con le banche, Costi ha incontrato i rappresentanti degli 11 Comuni che ospitano sedi di Mercatone Uno, "per valutare le azioni di sostegno sociale possibili da applicare a sostegno dei lavoratori in questa fase emergenziale".

Infine, Costi ha convocato un prossimo incontro per il 5 giugno sempre in Regione con i sindacati, "per continuare il confronto nella ricerca di soluzioni".