Bologna, 7 novembre 2018 – Raddoppiare il fatturato in quattro anni attraverso una proprietà nuova, con competenze e ambizioni rinnovate. Questo l’obiettivo di Mercatone Uno, marchio che ha fatto la storia del made in Italy. Un marchio in cerca di rilancio dopo le difficoltà del passato, ma che ancora oggi rappresenta il terzo brand del settore in Italia, in termini di notorietà e fatturato.

A traghettare l’azienda nel nuovo corso è Shernon Holding Srl, società che lo scorso 9 agosto ha acquisito i 55 punti vendita a marchio Mercatone Uno dislocati in tutta Italia, unitamente alla sede direzionale di Imola e alla piattaforma logistica -di oltre 50mila mq - situata a San Giorgio di Piano.

LEGGI ANCHE Mercatone Uno, firmato l'accordo sulla cessione di 55 punti vendita

Un’acquisizione, del valore di 25 milioni di euro, che ha segnato l’uscita dell’azienda dal lungo e complicato periodo legato al commissariamento statale e ad alterne vicende di mercato e che ha restituito fiducia anche ai dipendenti. Sul fronte occupazionale la nuova proprietà si è infatti impegnata a preservare e valorizzare tutte le risorse umane presenti in azienda: ad oggi 1885 dipendenti, che potranno crescere nel corso del prossimo anno, in considerazione del piano di sviluppo aziendale.

LEGGI ANCHE Mercatone Uno, ecco i negozi venduti. A rischio un lavoratore su tre

“Abbiamo bisogno del know-how e dell’entusiasmo ritrovato dei nostri dipendenti, che sono il vero patrimonio aziendale – spiega Valdero Rigoni, Ceo di Shernon Holding - perché abbiamo tutta l’intenzione di rilanciare fortemente il brand sul mercato, migliorandone l’offerta e il posizionamento, adattandoli ai nuovi stili di vita e di consumo. Abbiamo acquisito Mercatone Uno nell’anno in cui il marchio celebra il suo 35mo anniversario e vogliamo che questo compleanno diventi il trampolino di lancio verso una rinnovata posizione di leadership nel mercato nazionale”.

Sul piano della crescita, l’obiettivo che Shernon Holding si è data nel piano industriale è come detto raddoppiare il fatturato in 4 anni, portandolo a 500 milioni di euro al 2022.  Sono 10 i punti vendita Mercatone Uno presenti oggi in Emilia Romagna, per un totale di 333 dipendenti dislocati nelle attività commerciali delle province di Bologna (46 nel capoluogo e 21 a San Giorgio di Piano), Forlì Cesena (27 a Bertinoro), Ferrara (38 in città, 29 a San Giuseppe di Comacchio e 21 a Mesola), Piacenza (30 a Rottofreno), Ravenna (45 a Russi), Reggio Emilia (46 a Rubiera) e Rimini (30). A queste si aggiungono la sede direzionale di Imola e la piattaforma logistica diSan Giorgio di Piano che impiegano in totale 110 dipendenti