Allerta smog: stop al traffico (Foto Schicchi)
Allerta smog: stop al traffico (Foto Schicchi)

Bologna, 19 novembre 2021 -  È allerta smog in tutta l'Emilia-Romagna, dove da domani 20 novembre e fino a lunedì 22 compreso in tutte le province scatteranno le misure emergenziali per contenere le sostanze inquinanti in atmosfera. A comunicarlo è l'agenzia ambientale regionale Arpae nel bollettino Liberiamolaria.

Le misure emergenziali sono previste dal Piano regionale integrato per l'aria e scattano al superamento dei limiti di Pm10 per il giorno di controllo e, sulla base del meccanismo predittivo, considerando le previsioni per i due giorni successivi. Prevedono, fra l'altro, lo stop anche dei veicoli Diesel Euro 4 tra le 8.30 e le 18.30. Si aggiungono l'abbassamento delle temperature medie del riscaldamento fino a un massimo di 19 gradi nelle abitazioni private e 17 gradi negli spazi commerciali e ricreativi.

L'ordinanza del Comune di Bologna

Fino al 30 aprile 2022 sono in vigore le misure antismog che prevedono misure di limitazione alla circolazione ordinarie e emergenziali e altre misure per la tutela della qualità dell'aria.  Ciò implica il divieto di circolazione per i veicoli più inquinanti da lunedì a venerdì e la domenica dalle 8.30 alle 18.30. Quando scattano le misure emergenziali e la domenica il divieto riguarda anche i veicoli diesel Euro 4

Le limitazioni strutturali alla circolazione previste per i veicoli diesel Euro 4 e quelle d'emergenza per i veicoli diesel Euro 5 saranno applicate solo al termine dello stato di emergenza sanitaria.

Misure ordinarie

Limitazioni alla circolazione

Dall'1 ottobre 2021 al 30 aprile 2022, dalle 8.30 alle 18.30, dal lunedì al venerdì e la domenica non possono circolare:
• veicoli Benzina Pre-Euro, Euro 1 e Euro 2
• veicoli Gpl/benzina o Metano/benzina Pre-Euro e Euro 1
• veicoli diesel Pre-Euro, Euro 1, Euro 2, Euro 3
• ciclomotori e motocicli Pre-Euro e Euro 1
• veicoli diesel Euro 4 (solo la domenica e quando sono in vigore le misure emergenziali)




L'ordinanza 436735/2021 del Comune d prevede una serie di deroghe al divieto di circolare: per esempio, sono esclusi i lavoratori turnisti, chi si sposta per motivi di cura o assistenza, chi accompagna bambini a scuola o chi ha Isee sotto 14.000 euro.

Possono sempre circolare:
• autoveicoli elettrici e ibridi con motore elettrico
• gli autoveicoli con almeno 3 persone a bordo (car-pooling) se omologati a 4 o più posti e con almeno 2 persone se omologati a 2 o 3 posti
• veicoli alimentati a metano o GPL omologati Euro 2 e successivi
• veicoli a servizio del trasporto pubblico
• veicoli di emergenza e soccorso e altri veicoli speciali elencati nell'ordinanza 436735/2021




Il divieto è sospeso nei giorni festivi infrasettimanali:
• lunedì 1 novembre 2021
• mercoledì 8 dicembre 2021
• giovedì 6 gennaio 2022
• lunedì 31 gennaio 2022
• lunedì 18 aprile 2022
• lunedì 25 aprile 2022 2022
Tutte le domeniche è previsto il divieto di circolazione tranne:
• domenica 3 e 31 ottobre 2021
• domenica 26 dicembre 2021
• domenica 17 aprile 2022









Le limitazioni alla circolazione non comprendono alcune delle principali vie di collegamento con l’area metropolitana, come per esempio la tangenziale e il raccordo tangenziale/Borgo Panigale, le vie che dagli svincoli della tangenziale e dell’autostrada portano ai parcheggi scambiatori della città, all'ingresso "Kiss and Ride” della Stazione Alta Velocità, all'Aeroporto Marconi e una serie di altri itinerari stradali specificati nell'ordinanza 436735/2021.

I provvedimenti non valgono per:
• la zona di via Cristoforo Colombo lungo la via Cristoforo Colombo da confine territorio comunale a svincolo tangenziale n. 5 (Lame)
• la zona di via di Roveretolo e Benazza
perché non sono al momento sufficientemente servite dal trasporto pubblico locale, anche se interne al centro abitato.


Altre misure

Un'ordinanza del Sindaco (n.436166/2021) stabilisce che dall'1 ottobre 2021 al 30 aprile 2022 è in vigore lo stop all’utilizzo di caminetti aperti e delle stufe a legna o pellet per il riscaldamento domestico di classe 1 e 2 stelle negli immobili civili in cui è presente un sistema alternativo di riscaldamento domestico. Nei generatori di calore a pellet deve in ogni caso essere usato pellet certificato.
Inoltre è vietato bruciare residui vegetali.

Un biglietto del bus vale tutto il giorno

Durante le domeniche ecologiche, il biglietto urbano del bus ha valenza giornaliera: nell’area urbana di Bologna si può viaggiare sui mezzi Tper per tutta la giornata, fino al termine del servizio:
• con una sola convalida del biglietto urbano a tempo o del citypass, effettuata a qualsiasi ora
• con un biglietto acquistato all’emettitrice automatica a bordo
• con l’app Roger



Misure d'emergenza
Le misure emergenziali si applicano sulla base del bollettino emesso da Arpae il lunedì, mercoledì e venerdì fino al 30 aprile 2022. Il bollettino è consultabile sul sito Liberiamo l'aria.

Le misure d'emergenza entrano in vigore il giorno dopo quello di controllo e restano in vigore fino al giorno di controllo successivo incluso. Quando le verifiche rilevano il superamento dei limiti di PM10 per 3 giorni consecutivi (quello di controllo e i due giorni successivi) scattano (su base provinciale) una serie di misure aggiuntive.



Limitazioni alla circolazione

Durante le misure d'emergenza dalle 8.30 alle 18.30 non possono circolare i veicoli a motore:
• veicoli Benzina Pre-Euro, Euro 1 e Euro 2
• veicoli Gpl/benzina o Metano/benzina Pre-Euro e Euro 1
• veicoli diesel Pre-Euro, Euro 1, Euro 2, Euro 3 e Euro 4
• ciclomotori e motocicli Pre-Euro e Euro 1
Possono sempre circolare:
• autoveicoli elettrici e ibridi con motore elettrico
• autoveicoli con almeno 3 persone a bordo (car-pooling) se omologati a 4 o più posti e con almeno 2 persone se omologati a 2 o 3 posti
• veicoli alimentati a metano o GPL omologati Euro 2 e successivi
• veicoli a servizio del trasporto pubblico
• veicoli di emergenza e soccorso indicati nell'ordinanza 436735/2021









Altre misure
In tutto il territorio comunale sono in vigore le seguenti limitazioni:
• la temperatura dei luoghi di vita riscaldati va abbassata a 19° nelle case e negli uffici (compresi edifici per le attività ricreative e di culto, commerciali e sportive) e 17° nei luoghi che ospitano attività industriali e artigianali. Sono esclusi ospedali, cliniche e case di cura, scuole
• stop agli impianti a biomassa per uso domestico fino a 3 stelle (comprese) in presenza di impianto alternativo
• divieto di sosta e fermata con il motore acceso per tutti i veicoli
• divieto di combustione all’aperto (falò, barbecue, fuochi d’artificio, ecc…)
• divieto di spandimento liquami zootecnici senza tecniche ecosostenibili





Servizio gratuito di avviso con sms e email

La Città Metropolitana ha realizzato un servizio gratuito che avvisa quando scattano le misure emergenziali con un sms o un'email: iscriviti al servizio gratuito di allerta.

Che aria è - monitoraggio qualità dell'aria

È disponibile l'app "Che Aria è” attraverso cui tutti i cittadini potranno avere un’informazione semplice e costante sullo stato della qualità dell’aria in città, ricevere suggerimenti sui comportamenti corretti per ridurre l’impatto dell’inquinamento atmosferico e i rischi per la salute.
L’applicazione è gratuita e disponibile su Play Store (per Android) e su App Store (per iOS).