Fano, il luogo dell’incidente
Fano, il luogo dell’incidente

Fano (Pesaro e Urbino), 5 ottobre 2018 - E’ in prognosi riservata la donna di 66 anni A.D.S. che, nella tarda mattinata di ieri, è caduta dalla bicicletta in via Aporti, nel tentativo di schivare l’apertura della portiera di un’autovettura, regolarmente parcheggiata sul lato della strada. L’incidente è avvenuto intorno alle 13 e nella caduta la signora, che abita in zona aeroporto, ha battuto la testa sul selciato perdendo conoscenza.

Gli operatori del 118, chiamati a soccorrerla, hanno allertato l’eliambulanza regionale che, poco dopo, ha atterrato all’aeroporto di Fano. La paziente è stata quindi trasferita dall’ambulanza all’eliambulanza ed è volata velocemente verso l’ospedale Torrette di Ancona, dove è tuttora ricoverata in prognosi riservata.

A svolgere le indagini è la polizia municipale intervenuta sul posto, a cui spetta il compito di chiarire le modalità dell’incidente, ascoltando anche i numerosi testimoni che hanno assistito alla caduta. Sembra che la signora fosse in sella alla sua bicicletta elettrica e stesse procedendo nel giusto senso di marcia su via Aporti, strada a senso unico. La caduta è avvenuta al centro della carreggiata, all’altezza di una Mercedes bianca, parcheggiata nel lato destro della strada, il cui conducente, P.B di 47 anni, residente in una via adiacente, avrebbe aperto lo sportello proprio mentre transitava la signora in bici: non è chiaro se la ciclista sia stata colpita oppure no. Indipendentemente dal contatto, le testimonianze servono a ricostruire la precisa dinamica, la donna sorpresa dall’apertura della portiera dell’auto avrebbe sbandato, finendo a terra. Quelli successivi sono stati momenti concitati visto che la signora ha perso conoscenza e le sue condizioni si sono subito rivelate serie. Spetta ora alla polizia municipale, che da ieri sta raccogliendo le testimonianze, ricostruire le modalità dell’incidente.