Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
20 mag 2022

Il Psi dimentica Tinti. E’ guerra in maggioranza

L’assessore e presidente dell’ambito sociale non invitato a un incontro sul settore. E lui: "Uno sgarbo dal partito del sindaco Seri"

20 mag 2022

Altro scossone per la giunta Seri, questa volta sul futuro dell’Ambito sociale 6. Il presidente Dimitri Tinti (foto) contro il Psi: "Dal partito del sindaco una vera e propria dichiarazione di guerra politica contro il Pd. Se il Psi vuole interrompere prima la legislatura lo dica chiaramente". Così il presidente dell’Ambito e il Partito democratico hanno interpretato l’iniziativa del Psi di organizzare un incontro sul tema della gestione associata dei servizi sociali per venerdì 27 maggio, con tutte le forze politiche di maggioranza, più M5S, "senza, però, invitare – fa notare Tinti – né me in qualità di presidente dell’Ambito e assessore ai Servizi sociali né la capogruppo del Partito democratico Agnese Giacomoni. "Uno sgarbo politico e istituzionale – prosegue Tinti – e una scorrettezza nei confronti della dirigente dell’Ambito anche lei non invitata". "Tinti – replica Tiziano Busca che ha organizzato l’iniziativa – è invitato come il sindaco a portare i saluti. Sembra che ci vogliano impedire di discutere: non ci si può confrontare sul porto, sull’aeroporto e adesso neppure sul futuro dell’Ambito. Il nostro convegno non è contro nessuno, chi vuole è libero di partecipare e intervenire". Tinti, però, non molla e racconta di "essere venuto a conoscenza per caso del seminario di studi promosso dal Psi e coordinato dal sociologo Maurizio Tomassini, notando ieri mattina il volantino nella segreteria del sindaco". "Unica esponente del Pd presente all’incontro – prosegue Tinti – è l’ex assessore ai Servizi sociali Marina Bargnesi: il Psi guarda al passato piuttosto che pensare al presente o al futuro e tenta di legittimare un’area minoritaria del partito (il riferimento è a Futuro democratico di cui fa parte Bargnesi ndr)".

Ma nella seconda versione della locandina compare anche il consigliere comunale Enrico Nicolelli (anche lui di Futuro Democratico ndr). Tinti insiste: "Penso che questo comportamento sia folle. Non c’è altra interpretazione da dare: da due anni non è stato organizzato un incontro sul Prg (adesso assistiamo ad una accelerazione sospetta da parte del sindaco Seri e del vice sindaco Fanesi), non c’è stato un confronto sull’Interquartieri, non è stata convocata una riunione su Aset e il biodigestore e Seri ha messo una pietra tombale sulla ciclovia del Metauro". In gioco, ora, c’è il futuro del modello organizzativo dell’Ambito sociale.

Anna Marchetti

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?