RisorgiMarche 2018, festa a sorpresa a Casalicchio. E Marcorè compie gli anni
RisorgiMarche 2018, festa a sorpresa a Casalicchio. E Marcorè compie gli anni

Amandola (Fermo), 30 luglio 2018 – Conto alla rovescia per il tredicesimo appuntamento di RisorgiMarche. Domani, sempre alle 16.30, nuova tappa del festival ideato e promosso da Neri Marcorè per far rivivere le comunità colpite dal sisma e promuovere il territorio Per scoprire il personaggio misterioso della festa a sorpresa si dovrà raggiungere il silenzioso altipiano di Casalicchio, uno dei borghi rurali di epoca medievale più isolati del Comune di Amandola, ubicato all’interno del Parco Nazionale dei Monti Sibillini e considerata frazione di particolare interesse storico-ambientale.

Leggi ancheElio e Rocco Tanica show a Santa Maria in Pantano

Piero Pelù

Sono state predisposte due aree parcheggio per un totale di 9.000 posti auto, moto e camper (1.500 posti al capoluogo e 7.500 a Garulla). Non sono previste prenotazioni on line di pass per auto, moto e camper. È prevista un'area parcheggio per un massimo di otto autobus accreditati dopo aver fatto richiesta all'indirizzo autobus@risorgimarche.it. Nessun tipo di restrizione numerica per l’accesso diretto con le biciclette. Si potrà accedere all’area concerto attraverso due varchi.

Il primo sarà all’incrocio SP 83 e località Case Innamorati, non lontano dal centro abitato di Amandola. Diverse aree destinate a parcheggio saranno indicate nel centro del comune (area industriale di Pian di Contro, zona Campo Sportivo, zona ex Campo Sportivo e a ridosso di Via Pascali e Via Nocelli), su una grande area proprio in prossimità del varco (parcheggio Laurenzi), e lungo le strade nella vicina area industriale, mentre in prossimità del Cimitero è prevista un’area sosta per gli autobus. Il percorso inizia su strada asfaltata in direzione della frazione Paterno per i primi 3 km, fino all’incrocio con via Villa Franca Lancia; da qui il cammino continua su una strada sterrata fino ad arrivare all’Abbazia dei Santi Vincenzo ed Anastasio e continua fino al borgo di Casalicchio dove, poco distante, si giunge all’area concerto. Si tratta di un itinerario privo di difficoltà e con tratti boscosi, dove è possibile trovare acqua vicino alla frazione Paterno, all’Abbadia e a Casalicchio lungo il percorso di totali 5,5 km, con un dislivello totale di circa 460 metri e tempo di percorrenza di circa un’ora e 45 minuti. Nei tempi di percorrenza si intendono escluse le soste. Alla fine del concerto è prevista un dopofestival, a cura del Comune di Amandola, in tutto il centro cittadino.

Il secondo varco sarà collocato a ridosso del centro abitato di Garulla, dove sono previste le aree parcheggio dalle quali il pubblico dovrà necessariamente proseguire a piedi o in bicicletta. Si inizia il percorso in direzione Garulla Superiore in un tratto iniziale di strada asfaltata per il primo km. Qui si lascia la strada e si prosegue lungo una stradina sterrata che è una tratta del Sentiero GAS (Grande Anello del Parco Nazionale dei Sibillini). Il percorso continua a tratti boscosi e con alcuni saliscendi, fino a diventare un sentiero più stretto ma ben transitabile. Fare attenzione in un breve tratto che attraversa rigoli d’acqua e zone fangose. Ai 3 km il percorso intercetta sulla sinistra il cammino che sale da Amandola, quindi continua sulla strada sterrata fino ad arrivare all’Abbazia dei Santi Vincenzo ed Anastasio e continua fino al borgo di Casalicchio e all’area concerto. Si tratta di un percorso non difficile, dove è possibile trovare acqua vicino alla frazione Paterno, all’Abbadia e a Casalicchio lungo tutto il percorso di 4,5 km, con un dislivello totale di circa 280 metri e un tempo di percorrenza di circa un’ora e 15 minuti.
Domani a Casalicchio verrà recuperato anche il concerto di Simone Cristicchi interrotto per maltempo alla Roccaccia, nel Maceratese. Sarà inoltre il compleanno di Marcorè e anche per questo la giornata si preannuncia ricca di sorprese.