Nonostante i suoi 89 anni e seppur avesse bisogno della badante, sessualmente si riteneva ancora un giovanotto, tanto che ieri notte si sarebbe infilato nel letto della donna che lo assiste cercando di violentarla. La pronta reazione della badante, una romena di 49 anni, e l’immediato intervento dei carabinieri hanno però...

Nonostante i suoi 89 anni e seppur avesse bisogno della badante, sessualmente si riteneva ancora un giovanotto, tanto che ieri notte si sarebbe infilato nel letto della donna che lo assiste cercando di violentarla. La pronta reazione della badante, una romena di 49 anni, e l’immediato intervento dei carabinieri hanno però evitato il peggio. E’ accaduto in un paese dell’entroterra e protagonista del piccante episodio è stato un ex avvocato in pensione. E’ passata da poco la mezzanotte quando - sarà per il caldo, sarà per una sua seconda giovinezza sessuale sopraggiunta all’improvviso – l’anziano viene colto da un’estemporanea attrazione verso la badante che, stanca del lavoro quotidiano, sta dormendo nella stanza accanto. L’ex avvocato, che conosce la legge, sa benissimo che, senza il consenso della donna, non può consumare un rapporto sessuale con lei. Però non riesce a resistere, così decide di vivere fino in fondo quell’attrazione fatale. Si spoglia e, piano piano, apre la porta della stanza occupata dalla donna che lo assiste. Quindi, si intrufola silenziosamente nella camera e si infila nel letto della donna. Che, svegliata dall’89enne, se lo trova addosso. La reazione della badante è repentina e, dopo essersi divincolata, si precipita a telefonare ai carabinieri, spiegando quello che sta accadendo. In pochi attimi i militari dell’Arma sono già sul posto e franano i bollenti spiriti dell’ex avvocato, che sta girando ancora nudo per casa. Si giustificherà dicendo di essere stato colto da un raptus improvviso e incontrollabile. Questo non gli eviterà però dei guai. L’89enne è stato infatti denunciato per violenza sessuale.

Fabio Castori