Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
14 giu 2022

La Faleriense si riaccende Torna il ’Palio del Mare’

Porto Sant’Elpidio, la manifestazione animerà il quartiere dopo due anni di stop

14 giu 2022
marisa colibazzi
Cronaca

di Marisa Colibazzi

Da qualche settimana, la Faleriense a Porto Sant’Elpidio è un quartiere in pieno fermento in vista della 17esima edizione del Palio del Mare che, dopo due anni di stop, torna a rivivere il prossimo 2 luglio. Una manifestazione dell’estate elpidiense capace di assicurare, ogni volta, il pienone di spettatori e un sano divertimento tra i residenti del quartiere più popoloso della città, che viene diviso in cinque rioni: Balene, Cavallucci marini, Delfini, Sirene, Squali. Il Palio del Mare, con il passare del tempo, è diventato un evento capace di coinvolgere un pubblico sempre più numeroso che ama lasciarsi coinvolgere dall’atmosfera festosa, colorata e allegra che anima le centinaia e centinaia di residenti protagonisti assoluti per una sera. Organizzato dall’Asd Atletica Porto Sant’Elpidio, il Palio del Mare è tante cose messe insieme: è una sfilata lunghissima, con centinaia di partecipanti per ogni rione che, da settimane, stanno provando e riprovando le suggestive coreografie di danza (creando anche gli abiti di scena ogni volta nuovi, molto elaborati, dai colori sgargianti) con cui sfileranno per le principali via del quartiere, atteggiandosi a ballerini provetti; è una avvincente staffetta intergenerazionale in cui ogni rione schiera 10 corridori, dai 10 anni agli over 41, per contendersi la vittoria finale; è un appuntamento fortemente aggregativo che attira e coinvolge anche i tanti turisti che trascorrono le vacanze in città. Infine, il Palio del Mare è l’occasione per colorare le vie del quartiere con bandiere e decori in tinta con i 5 rioni. La sfilata, o meglio l’imponente parata, si snoda sul far della sera, dall’inizio del lungomare sud fino all’anello di gara, nella parte terminale di via Faleria (zona Le Mimose e piscina comunale): un serpentone di figuranti, con carri allegorici al seguito che si muove al suono ella musica tra due ali di folla, lungo il tracciato di gara. Quella del 2 luglio si prospetta una serata ricca di luci, di colori, di incitazioni, di festeggiamenti per chi vince e di applausi comunque meritati per chi perde perché tanto, alla fine, è tutto il quartiere che vince.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?