Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
21 mag 2022

La ferramenta fa il bis "Realizzo il mio sogno"

Il titolare Giuseppe Minnoni: "L’idea era quella di aprirci al territorio con un punto vendita anche per i privati"

21 mag 2022
Giuseppe Minnoni dietro al bancone dell’attività ’Da Peppe’. Il taglio del nastro oggi pomeriggio alle 16
Giuseppe Minnoni dietro al bancone dell’attività ’Da Peppe’. Il taglio del nastro oggi pomeriggio alle 16
Giuseppe Minnoni dietro al bancone dell’attività ’Da Peppe’. Il taglio del nastro oggi pomeriggio alle 16
Giuseppe Minnoni dietro al bancone dell’attività ’Da Peppe’. Il taglio del nastro oggi pomeriggio alle 16
Giuseppe Minnoni dietro al bancone dell’attività ’Da Peppe’. Il taglio del nastro oggi pomeriggio alle 16
Giuseppe Minnoni dietro al bancone dell’attività ’Da Peppe’. Il taglio del nastro oggi pomeriggio alle 16

Campiglione vive, cresce e respira. È iniziata già la nuova vita del quartiere alla periferia della città che però è quanto mai al centro dello sviluppo del territorio. Mentre l’amministrazione mette a punto le azioni future e progetta il territorio, i privati cominciano ad investire e arrivano i primi tagli del nastro. Oggi pomeriggio alle 16 tocca alla ferramenta ‘Da Peppe’, un immenso punto vendita in via Malintoppi che raddoppia l’attività dell’azienda Sam Bulloneria, dal 1986 nell’area ex Omsa. È un sogno che si avvera per Giuseppe Minnoni, vulcanico titolare della Sam, ingrosso di materiali per le aziende: "L’idea era quella di aprirci al territorio con un punto vendita che fosse anche per i privati – racconta la figlia di Giuseppe, Elisa – al suo fianco nell’attività da diciassette anni, ci pensavamo da tanto e abbiamo capito che è proprio questo il momento di investire su Campiglione. Tra l’altro abbiamo saputo che c’erano altre aziende interessate ad aprire qui, è davvero un momento di grande vitalità, noi volevamo restare a Fermo, la città che ci ha sempre accolti con affetto". Nel grande punto vendita ci sono i marchi importanti per la sicurezza sul lavoro, il giardinaggio, il fai da te, la lavorazione in legno, una ventina le persone che lavorano tra qui e la sede centrale: "Certo, ci vuole coraggio a raddoppiare proprio poco dopo la grande crisi della pandemia e nel mezzo di una situazione internazionale delicata, è vero pure che i sogni di mio padre ormai non potevano più aspettare. Dal Comune abbiamo avuto grande supporto, sia dagli uffici che dal sindaco Calcinaro, speriamo davvero che possa essere un nuovo inizio. Di sicuro portiamo qui la competenza di tanti anni di lavoro, la qualità dei nostri prodotti, la voglia di stare in mezzo alle persone". Peppe lo conoscono tutti, entusiasta e ottimista, ha voluto una grande festa per oggi pomeriggio, a base di porchetta da far assaggiare a tutti, per un nuovo inizio.

a. m.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?