Quotidiano Nazionale logo
5 apr 2022

Le scuole di Falerone raccolgono beni da donare all’Ucraina

Il tragico evento della guerra tra Russia e Ucraina nei giorni scorsi è stato motivo di esame e riflessione per gli alunni delle varie classi nella scuola elementare di Piane di Falerone, che hanno deciso avviare una iniziativa spontanea. Infatti, i bambini insieme con le insegnanti hanno parlato della guerra, dei suoi più tragici aspetti, delle notizie ascoltate attraverso i mezzi d’informazione, delle immagini che i media hanno diffuso e che si sono impresse nelle loro menti. In questo contesto gli alunni hanno aderito con spirito di solidarietà e spontanea vicinanza alla raccolta di indumenti, giochi, medicinali e cibo in favore delle persone, bambini in particolare e adulti, che in questo momento hanno bisogno praticamente di tutto.

In classe è emersa negli interventi proposti dai piccoli relatori la profonda convinzione del valore della pace, un bene primario dinanzi al quale perde di importanza ogni altro desiderio. Con lo stesso principio oltre alla raccolta di materiale, è stato realizzato un progetto di studio, ovvero rielaborare l’importanza e la fortuna di vivere in un paese dove tacciono i rumori delle armi. Gli alunni della classe quinta hanno anche inviato ai loro coetanei ucraini disegni, lettere, regali in cui hanno espresso la loro solidarietà e il loro sentito augurio di pace. La gran quantità di materiale raccolto è stata portata presso la sede della Protezione civile di Fermo che si occuperà dello smistamento verso i paesi ucraini colpiti dal conflitto.

a. c.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?