Quotidiano Nazionale logo
14 apr 2022

Buona l’idea dell’Its che formi sulla chimica

luca
Cronaca

Luca

Scanavini *

Plaudo alla proposta di Talmelli di fare un ITS in grado di creare professionisti che possano rispondere alle esigenze del petrolchimico, iniziativa utile anche per Ravenna e Mantova.

Già nel 2015 auspicavo su queste pagine l’esigenza di avere scuole di formazione in grado di preparare i ragazzi al lavoro. Negli anni ’90 sono sparite in Italia le grandi scuole Olivetti, Fiat, Montedison; io vengo da quella di Affori, e si è creato un vuoto. A Ferrara per ispirazione di un illuminato chimico, Francesco Dondi, nacque più di vent’anni fa il MaSTeM (Master di primo livello in Scienza, Tecnologia e Management), a cui anch’io collaborai. Partecipavano le istituzioni ferraresi (Comune e Unife), Arpa, Hera, aziende del petrolchimico, professionisti: si generava un buon ritorno professionale. Poi qualcosa si ruppe in questo bel gioco di squadra, a parte un programma internazionale di alto livello sviluppato in LyondellBasell. Sarebbe grandioso riprendere quel progetto che possa formare gli attuali studenti Stem (science, technology, engineering, mathematics), che lungimiranza alcune lettere sono le stesse di allora. Un polo a Ferrara, che prepari risorse utili al quadrilatero della chimica, sarebbe di stimolo al territorio e utile alle imprese, che hanno bisogno di giovani preparati da mettere in pista per sviluppare nuovi prodotti e nuovi processi, che è il loro compito. Le istituzioni devono svolgere questa parte, chiudendo l’anello. Abbiamo anche gli sponsor, il Ministro Bianchi che conosce molto bene questa realtà (sue alcune idee del passato) e pure la Rettrice che ha una visione ben chiara per lo sviluppo del territorio. Bella infine la sede individuata, l’area ex Tre Stelle. Perché non ideare anche una mostra permanente sulla storia della plastica? Una memoria storica per Ferrara che manca. Dalla bacinella di Bramieri al primo paraurti in plastica della Fiat Ritmo (studiato a Ferrara ed esposto a New York) alle protesi, la lista è lunga.

* vicepresidente Ordine Interprovinciale Chimici e Fisici Emilia Romagna

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?