Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
13 mag 2022

"Dipingo da una vita, dedicatemi una via"

Renzo Piccoli, 83 anni, festeggia i suoi settant’anni di pittura con una retrospettiva

13 mag 2022
Renzo Piccoli, 83 anni, con una sua opera
Renzo Piccoli, 83 anni, con una sua opera
Renzo Piccoli, 83 anni, con una sua opera
Renzo Piccoli, 83 anni, con una sua opera
Renzo Piccoli, 83 anni, con una sua opera
Renzo Piccoli, 83 anni, con una sua opera

L’arte come memoria e raffigurazione degli scorci della "sua" Codigoro e dei paesaggi vallivi del Delta. Questo è Renzo Piccoli, 83 anni, che vuole festeggiare i suoi settant’anni di pittura, con una retrospettiva, grazie al prestito di opere concesse da collezionisti, che porta il monte di "Renzo Piccoli e 70 anni di pittura", allestita nella sede della Pro Loco di Codigoro, visitabile gratuitamente, il mattino ed il pomeriggio. Una quindicina delle sue opere con le quali racconta anche un pò della sua vita. Personaggio istrionico ha chiesto più volte gli venga dedicata una via da vivo, cosa che ha fatto coprendo con un manifesto la via Curiel, divenuta per alcuni giorni simpaticamente "via Renzo Piccoli" poichè domandava all’ex sindaco Rita Cinti Luciani "perché attendere che muoia se sono un artista di valore, intitolatemela da vivo?". La sua arte è stata fatta sbocciare, crescere e coltivare dall’indimenticato maestro del Delta Mario Capuzzo. Già dotato fin da giovane, fu immediatamente amore con l’arte. Disegna nature morte, ma anche e soprattutto i paesaggi, gli angoli delle piazze e delle vie, per cogliere la luce che spesso chi non ha gli occhi dell’artista non riesce a scoprire. E’ stato un tennista di buon livello che ha calcato i campi di terra rossa, dando lezioni a molti. Passione abbinata al biliardo. Ogni anno il 29 giugno, per quarant’anni, nella festa di Pietro e Paolo amava dipingere un quadro, per festeggiare il giorno della nascita del figlio Paolo che è purtroppo scomparso, quadri che hanno acquisito un ulteriore valore nel tempo. Ha saputo creare anche attorno se un gruppo di persone capaci di organizzare gare di pittura estemporanea lungo il fiume Po. A volte anche con atteggiamenti sfrontati e degni di chi ama narrare il mondo a modo suo, sia verbalmente che, soprattutto attraverso il pennello, ricompone tutto coi suoi quadri. Opere sempre molto indefinite che lasciano così sempre qualcosa da immaginare a chi li osserva. Di lui ha scritto un appassionato di pittura "l’essere artista a tutto tondo da parte di Renzo Piccoli, che da tempo immemorabile ad onta dell’aspetto da giovane guascone, trova riscontri di pubblico e di critica indubitabilmente, nell’un caso e nell’altro, meritati".

Claudio Castagnoli

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?