A sinistra Francesco Corti, 49 anni e a destra Antonino Cairone, 31 anni
A sinistra Francesco Corti, 49 anni e a destra Antonino Cairone, 31 anni

Poggio Renatico (Ferrara), 10 luglio 2019 - Uno schianto terribile e fatale è avvenuto ieri mattina, intorno alle 11, in via Cantone a Poggio Renatico (foto), subito dopo la rotatoria di via Ponte Rosso di fronte alla base Nato. Hanno perso la vita Francesco Corti, 49 anni e titolare della Casa famiglia per anziani ‘Villa Laura’ di Vigarano Mainarda, e Antonino Cairone, 31 anni di Ferrara, che era alla guida. Stavano viaggiando su una Fiat 16, color oro, verso Poggio Renatico, dopo essere stati in caserma a Vigarano su convocazione del comandante della stazione e aver formalizzato una denuncia.

Improvvisamente, probabilmente per colpa di un malore al 31enne, l’auto è finita dalla parte opposta della strada impattando contro una betoniera che viaggiava sulla carreggiata e che si trovava dalla parte opposta. I due, rimasti schiacciati tra le lamiere dell’auto, sono morti sul colpo. I vigili del fuoco di Ferrara, interventui, hanno dovuto lavorare a lungo, con divaricatore, cesoie e pistoni idraulici per estricare i corpi dall’autovettura. Sul posto le ambulanze del 118 e anche l’elisoccorso, ma gli operatori sanitari non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dei due uomini dopo aver verificato le buone condizione di salute degli altri due conducenti.

false

In tutto questo infatti c’è una terza auto, con alla guida una donna di 51 anni, che si è salvata grazie alla prontezza di riflessi e al sangue freddo. Viaggiava, sulla sua Renault Captur, appena dietro alla Fiat, quando nella carambola dopo l’impatto è riuscita addirittura a passare attraverso i due mezzi per finire poi a sbattere contro il guard rail. Le tre vetture (la Captur, la carcassa della 16 e la betoniera), così come gli effetti personali dei soggetti coinvolti e contenuti all’interno, sono stati sequestrati dalle forze dell’ordine. Sul posto, anche la polizia municipale dell’alto ferrarese arrivata sul posto con quattro pattuglie, per i rilievi di rito. Le salme sono a disposizione del Magistrato alla medicina legale di Ferrara. Tutto quello che era sull’auto è stato raccolto dalla polizia municipale. Il conducente della betoniera è stato sottoposto a prelievo ematico all’ospedale di Cento, ma già al preliminare dell’alcol test era risultato negativo. Il magistrato ha disposto il sequestro di tutti i mezzi coinvolti nell’incidente. Sul posto anche i carabinieri di Poggio Renatico. Verrà ora aperto un fascicolo d’indagine per omicidio stradale: le forze dell’ordine dovranno appurare la dinamica dell’incidente, anche se l’ipotesi del malore è quella preponderante.

La strada provinciale è stata chiusa per cinque ore, fino a quando lo scenario dell’incidente non è stato messo completamente in sicurezza. Pare che Francesco Corti, titolare della Casa famiglia per anziani ‘Villa Laura’ di Vigarano Mainarda, stesse occupandosi del passaggio della struttura proprio ad Antonino Cairone e che i due fossero in giro, per motivi di lavoro, proprio per confrontare gli ultimi cavilli di un passaggio di gestione che di fatto era già in essere.