Quotidiano Nazionale logo
13 apr 2022

Nasce il liquore al caffè, una ricetta tutta ferrarese

La collaborazione tra due realtà: Torrefazione Ferrara e Zeltico Distillerie . A breve le bottiglie saranno disponili in tutte le enoteche e nei bar cittadini

La collaborazione è stata resa possibile attraverso i contatti creati dall’associazione Confesercenti. Nella foto, il direttore della categoria Alessandro Osti assieme ai ’creatori’ del nuovo preparato alcolico rigorosamente made in Ferrara
La collaborazione è stata resa possibile attraverso i contatti creati dall’associazione Confesercenti. Nella foto, il direttore della categoria Alessandro Osti assieme ai ’creatori’ del nuovo preparato alcolico rigorosamente made in Ferrara
La collaborazione è stata resa possibile attraverso i contatti creati dall’associazione Confesercenti. Nella foto, il direttore della categoria Alessandro Osti assieme ai ’creatori’ del nuovo preparato alcolico rigorosamente made in Ferrara

Il futuro dell’imprenditoria passa anche e soprattutto dalla collaborazione tra le aziende. E’ questo, di fatto, il mantra che ha spinto due realtà del nostro territorio a sperimentare la creazione di un nuovo prodotto enogastronomico. Torrefazione Ferrara (Bondeno) e Zeltico Distillerie (Bevilacqua) hanno, infatti, unito le forze per dare vita al ‘Liquore al caffè’: un preparato di qualità che in questi giorni sta invadendo l’intera provincia. A far da trait d’union tra le due aziende estensi, Confesercenti: "Una delle nostre mission – ha precisato il direttore provinciale dell’associazione di via Darsena, Alessandro Osti – è proprio quella di mettere in contatto le nostre realtà per creare nuove opportunità di business. In particolare, Torrefazione e Zeltico si sono incontrate alla scorsa edizione del ‘Ferrara Food Festival’ e hanno poi iniziato una collaborazione estremamente produttiva. Inoltre, il liquore in questione ha un valore speciale, in quanto riporta sul marchio il simbolo della nostra città, ovvero il Castello". Nello specifico, le bottiglie del preparato alcolico si possono trovare al momento presso i rivenditori ‘L’angolo del caffè italiano’: a breve, come detto, inizieranno ad essere presenti anche all’interno delle enoteche. Ma non solo. L’idea è quella di proporlo anche ai bar, ai ristoranti e agli alberghi, di modo tale che i turisti in visita possano acquistarne una confezione per ricordo.

Con gradazione alcolica pari al 26% e al costo di 14 euro, questo liquore al caffè può essere bevuto dopo i pasti sia freddo sia a temperatura ambiente: "E’ un prodotto fatto con materie prime di qualità – ha incalzato Nicola Salierno di Torrefazione Ferrara –. Noi misceliamo il caffè, mentre Zeltico aggiungono l’alcol: questo rende questo preparato unico nel suo genere". Qualcuno l’ha, però, già assaggiato. Durante le ultime feste natalizie è, infatti, andato letteralmente a ruba e per le imminenti vacanze pasquali sono già diverse le prenotazioni arrivate alle aziende produttrici. "Non lo si troverà mai nella grande distribuzione – è intervenuto Paolo Melloni, amministratore di Zeltico Distillerie – in quanto è un liquore fatto con una specifica ricetta antica. L’aroma è il vero segreto e al gusto non appare ne troppo amaro, ne troppo dolce. E’ adatto sia per gli uomini che per le donne". In questo esempio di collaborazione tutta locale, tra l’altro, ogni passaggio è affrontato in prima persona. Anche l’etichetta, ad esempio, è stampata e incollata a mano. "Speriamo – ha concluso ancora Osti – che anche altre imprese del territorio possano seguire questo esempio virtuoso".

re. fe.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?