Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
31 mag 2022

Assalto all’ospedale, Ausl in campo "Task force con le forze dell’ordine"

L’azienda sanitaria chiede un incontro per definire una strategia d’intervento degli operatori in servizio

31 mag 2022
I danni. al front office a seguito dell’ennesima irruzione in ospedale
I danni. al front office a seguito dell’ennesima irruzione in ospedale
I danni. al front office a seguito dell’ennesima irruzione in ospedale
I danni. al front office a seguito dell’ennesima irruzione in ospedale
I danni. al front office a seguito dell’ennesima irruzione in ospedale
I danni. al front office a seguito dell’ennesima irruzione in ospedale

"Per quanto concerne il grave atto di aggressione agli operatori di portineria avvenuto nel primo mattino di domenica scorsa, fatto salvo che l’Azienda Usl provvederà nei prossimi giorni a valutare le misure di rafforzamento della protezione degli operatori di front-office oltre a sostituire con vetri di sicurezza le postazioni ad essi dedicate, la direzione intende farsi tempestivamente promotrice di un incontro con tutti i rappresentanti delle forze dell’ordine". Ad annunciarlo, in una nota, è la stessa Ausl che punta "a definire una strategia comune e condivisa per fermare le numerose interruzioni di pubblico servizio, troppo spesso accompagnate da atti aggressivi, da parte del soggetto che specificamente si è reso colpevole anche di quest’ultimo reato, ma soprattutto per chiarire in termini generali i percorsi per affrontare e gestire quei soggetti socialmente pericolosi, assai raramente affetti da patologie psichiatriche, che mettono a rischio l’incolumità di persone e cose e lo svolgimento delle normali attività del servizio sanitario locale".

Sulla vicenda interviene anche Daniele Marchetti, consigliere regionale e comunale della Lega. "Ancora una volta a Imola si è verificata un’aggressione a due dipendenti Ausl all’interno dell’ospedale – sottolinea Marchetti –. Eppure Bonaccini e la sua Giunta continuano a fare scena muta. Ci troviamo costretti a depositare l’ennesima interrogazione, ci spieghino come intendono intervenire".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?