Imola, 8 aprile 2016 – Negozi, uffici, cantieri, aree. Ma soprattutto case, tante case. I tesori di Cesi vanno all’asta, proprio nella sede storica di via Sabbatani. Domani, dalle 10 alle 19, ci sarà la prima (e non ultima) vendita di beni immobili disseminati in tutta la provincia di Bologna. La coop edile, finita in liquidazione coatta amministrativa, fece il ‘botto’ a luglio 2014, schiacciata da 465 milioni di euro di debiti. Già lo scorso anno si svolse un’asta riservata alla vendita di beni mobili. «Furono recuperati nel complesso 1,5 milioni, partendo da una base d’asta di 1,2 milioni circa», fa sapere il commissario liquidatore Antonio Gaiani.

Ma i veri tesori in casa Cesi, si sa, sono gli immobili. E domani sarà messa in vendita al miglior acquirente solo una prima parte del patrimonio: 42 lotti che complessivamente partono da una base d’asta di 8,5 milioni di euro, il 30% in meno rispetto al valore attuale di mercato. Si spera che vada a buon fine la vendita di una parte cospicua di alloggi, negozi, uffici, magazzini che partono da una base d’asta di 4,5 milioni di euro. Anche le aree (978mila euro) hanno buona probabilità di fare gola. Mentre resta un grosso punto interrogativo sui cantieri (3 milioni).

Gli immobili sono decine in tutta l’area metropolitana, da Bologna a Imola, passando per Ozzano. Nel circondario gli alloggi in vendita si concentrano a Medicina, Castel San Pietro, Imola e Castel Guelfo. Mentre i cantieri si trovano a Medicina e Castel San Pietro: palazzine in fase di costruzione quando l’ex colosso finì in liquidazione. Capitolo case. Occasione ghiotta sul Sillaro dove, all’ex Pappilon in via Silvio Pellico (Castel San Pietro), verranno messi all’asta cinque appartamenti con autorimessa. Altrettanti alloggi con tanto di cantina e garage a Osteria Grande, mentre in zona Panzacchia un appartamento con zona box. Tre alloggi e un’autorimessa all’asta anche nel Comune di Castel Guelfo, mentre a Medicina ci sono un paio di appartamenti con garage. A Imola vanno all’asta tre alloggi con garage, due magazzini di oltre 500 metri quadrati, un intero cantiere in Pedagna da 21 appartamenti più quota di un altro lotto edificabile, e in via Santa Lucia due alloggi con garage e un’autorimessa.

Infine andrà all’asta anche una porzione del magazzino di Cesi. C’è qualcosa pure fuori regione: in provincia di Venezia, nel Mantovano, a Treviso, Comacchio, Lido Adriano, e un alloggio a Cavalese per il quale, da quando l’ufficio vendite giudiziarie ha pubblicato l’annuncio d’asta, gli incaricati alla vendita hanno già effettuato diversi viaggi per mostrare l’immobile agli interessati. In futuro sono previste altre aste: «Tra l’inizio e la fine dell’estate verrà effettuata una vendita. Un’altra ancora entro fine anno. Saranno sia per beni mobili che immobili», conclude Gaiani.