Quotidiano Nazionale logo
7 apr 2022

Fondazione Accademia, ecco il nuovo Cda

Passera rieletto presidente: "Manteniamo altissima la qualità, tenendo fede all’impostazione del maestro Scala". Entra anche Panieri

La conferma di Corrado Passera alla presidenza e l’ingresso del sindaco Marco Panieri sono i due aspetti caratterizzanti del nuovo Consiglio di amministrazione della nuova Fondazione Incontri con il Maestro (già Accademia pianistica) che a fine marzo ha concluso il primo triennio della sua una nuova era.

Oltre a Passera, nel Cda ci sono il vicepresidente Davide Fiumi e i consiglieri Guido Carlo Alleva, Ricciarda Belgiojoso, Antonio Belloni e appunto Panieri. L’organo di controllo collegiale è guidato da Claudia Spisni (presidente), con Sonia Cecoli e Guido Cavina.

Confermata Angela Maria Gidaro come sovrintendente della Fondazione. Il presidente Passera ha infine confermato l’incarico al maestro Giovanni Puddu per i rapporti istituzionali. Il fondatore dell’Accademia, Franco Scala, sarà presidente onorario.

"Sono stati tre anni di grande impegno da parte di tutti in Fondazione e, in particolare, della Sovrintendente e di tutto il corpo insegnante, ma di altrettanto positivi risultati – sottolinea il presidente Passera –. Manteniamo altissima la qualità di ciò che facciamo tenendo fede all’impostazione iniziale del maestro Franco Scala e altrettanto alta l’ambizione di continuare ad innovare nel campo della didattica musicale. L’equipollenza universitaria ci porta ulteriori responsabilità, ma anche opportunità che intendiamo condividere con l’Amministrazione e la comunità di Imola. Ci fa particolarmente piacere e onore che il sindaco Panieri abbia accettato di entrare nel nostro Consiglio di amministrazione a ulteriore conferma della mutua volontà di collaborazione".

Per il triennio 2022-2024 la nuova governance punta al riposizionamento internazionale della Fondazione interrotto dalla pandemia, con la ripresa dei rapporti di collaborazione con partner europei ed extra europei in Usa, Cina e Giappone curati dal maestro Stefano Fiuzzi, coordinatore culturale della Fondazione, e il potenziamento dell’attività di ricerca accademica guidata da Lorenzo Fico, direttore del comitato scientifico dei corsi di laurea equipollente.

"Sono certo che sapremo operare con unità di intenti per vincere le sfide che ci attendono nel prossimo triennio, rilanciando gli ottimi risultati fin qui conseguiti", assicura il sindaco Panieri, dicendo di aver "accettato con entusiasmo" di entrare nel Consiglio di amministrazione della Fondazione per "testimoniare il forte legame della città con questa eccellenza del nostro territorio in campo internazionale".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?