Le indagini sono state condotte dai carabinieri
Le indagini sono state condotte dai carabinieri

Medicina, 20 agosto 2019 - Una ragazza spagnola amante degli abbracci abbinati ai furti con destrezza ieri è stata identificata e denunciata dai carabinieri di Medicina. Si tratta di una diciottenne, senza fissa dimora ma che frequenterebbe la cittadina, che è stata identificata grazie all’azione investigativa dei militari dell’Arma.

La giovane donna, l’otto luglio scorso in via Rubbini a Portonovo di Medicina, aveva avvicinato un anziano di 81 anni e con una scusa l’aveva abbracciato. Ma nel farlo aveva sfilato dal collo del pensionato la catenina d’oro. Quindi la ragazza si era allontanata, ma il mediicnese si era accorto del furto e si era recato alla stazione dei carabinieri a denunciare l’accaduto.

Alcune telecamere di sorveglianza della zona avevano ripreso i passanti e grazie a queste immagini, assieme alla testimonianza del pensionato, gli investigatori dell’Arma sono riusciti a identificare la donna che è stata denunciata a piede libero per furto con destrezza.

Ad Anzola tempo fa alcuni cittadini avevano segnalato di essere stati avvicinati da una ragazza spagnola che chiedendo informazioni voleva poi abbracciarli per ringraziare. Ma in questi casi la donna fu allontanata e non riuscì a rubare nulla. E potrebbe essere la stessa che ha agito a Portonovo di Medicina.

Recentemente i carabinieri di Casalecchio avevano poi identificato, grazie a un dossier fotografico specifico, e denunciato a piede libero una donna di 23 anni romena che con la tecnica dell’abbraccio aveva rubato un orologio di marca ad un anziano. Il dossier redatto dai militari dell’Arma contiene le fotografie di presunti autori di furti che utilizzano la tecnica appunto dell’abbraccio. Anche in questo caso il furto era avvenuto mesi prima, ma grazie all’azione investigativa dei carabinieri la ladra è stata identificata e denunciata.