La dottoressa Patrizia Cenni, Franco Manzoni, il dottor Cesare Antenucci
La dottoressa Patrizia Cenni, Franco Manzoni, il dottor Cesare Antenucci
Imola, 11 settembre 2018 - E’ una storia a lieto fine quella che ha visto protagonista Franco Manzoni, 80 anni tra pochi giorni, dimesso nel pomeriggio dall’ospedale Santa Maria della Scaletta, dove era ricoverato a seguito di un arresto cardiaco che lo ha colpito il 24 agosto dopo una partitella a tennis con un amico.

L’arrivo tempestivo di ambulanza ed automedica del 118 e l’intervento di rianimazione cardiopolmonare in loco del dottor Marco Mambelli e dell'infermiera Romina Galeotti; la corsa al Pronto soccorso e la stabilizzazione prima del ricovero in Rianimazione, dove è stato assistito dall’équipe diretta da Igor Bacchilega; il trasferimento in Terapia intensiva coronarica e in Cardiologia: ogni fase è stata importante per arrivare al lieto fine di questa storia iniziata drammaticamente.

E prima di salutare e tornare a casa, il signor Franco ha voluto ringraziare tutti gli operatori sanitari che ha incontrato durante il suo percorso, lasciando la sua f oto ricordo con la direttrice del Dea, Patrizia Cenni, e il direttore della Cardiologia, Cesare Antenucci.