Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
29 giu 2022
29 giu 2022

Imola, semina il panico in auto: denunciato a 17 anni

Castel del Rio, giovane sfreccia a tutta velocità lungo la Montanara e aggredisce i carabinieri. Fermato grazie allo spray al peperoncino

29 giu 2022
I carabinieri hanno bloccato il 17enne fuggito in auto con due amici
I carabinieri hanno bloccato il 17enne fuggito in auto con due amici
I carabinieri hanno bloccato il 17enne fuggito in auto con due amici
I carabinieri hanno bloccato il 17enne fuggito in auto con due amici

Castel del Rio, 29 giugno 2022 - Dovrà rispondere di resistenza, oltraggio e lesioni a un pubblico ufficiale, nonché di guida senza patente e di rifiuto dell’accertamento tossicologico, il 17enne che domenica scorsa ha rovinato la tranquillità della mattinata di Castel del Rio. Il giovane già noto alle forze dell’ordine, che si è messo alla guida di un’auto intestata a un 54enne del Ravennate, ha rischiato di investire anziani, mamme e bambini che stavano andando al fiume per trascorrere una bella giornata. E ora è destinato a pagare le conseguenze delle proprie azioni.

L’allarme nel piccolo paese della Vallata del Santerno è scattato attorno alle 9,45, quando i carabinieri hanno ricevuto la telefonata di una signora che chiedeva aiuto, perché un’automobilista stava sfrecciando a tutta velocità in un tratto di strada situato in prossimità del ponte Alidosi.

I militari dell’Arma si sono così diretti subito sul posto, a due passi dalla caserma, e dopo aver intercettato il veicolo hanno costretto l’automobilista a fermarsi. A quel punto hanno scoperto che il guidatore era minorenne , così come i due passeggeri che stava trasportando a bordo di una Fiat Punto intestata a un 54enne di Lugo. Irritato dal controllo, il 17enne, che ha già precedenti di polizia, ha aggredito un carabiniere. Poi ha iniziato a correre sulla via Montanara, in direzione di Imola, ma poco dopo è stato raggiunto dai militari. Tutto finito? Niente affatto. A quel punto, invece di collaborare, il giovane ha opposto resistenza . E si è tranquillizzato solo quando i carabinieri gli hanno spruzzato sul volto lo spray al peperoncino in dotazione all’Arma.

A quel punto, dopo essere stato visitato dai sanitari del 118, il 17enne è stato accompagnato in caserma, dove ad aspettarlo c’erano i genitori . Secondo quanto riferito dai carabinieri, gli altri due minorenni, invece, quando hanno capito la gravità della situazione, sono stati più collaborativi.

Il giovane automobilista senza patente è stato così denunciato alla Procura dei minori di Bologna. Lunga, come accennato all’inizio, la lista dei reati contestati: resistenza, oltraggio e lesioni a un pubblico ufficiale (il carabiniere ferito ha riportato 5 giorni di prognosi), guida senza patente perché mai conseguita e rifiuto dell’accertamento tossicologico. Problemi anche per il 54enne di Lugo proprietario dell’auto . L’uomo è stato infatti multato per aver affidato incautamente il proprio veicolo a un giovane.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?