Mordi e fuggi a Civitanova: "Molti turisti di passaggio, prenotazioni last minute"

Civitanova confermata meta estiva per turismo "mordi e fuggi". Prenotazioni last minute nei b&b, pochi stranieri preferiscono strutture in campagna. Hotel pieni fino a fine agosto, turisti soprattutto dall'Umbria e nord Italia.

Mordi e fuggi a Civitanova: "Molti turisti di passaggio, prenotazioni last minute"

Mordi e fuggi a Civitanova: "Molti turisti di passaggio, prenotazioni last minute"

Civitanova si conferma meta estiva del turismo "mordi e fuggi". Le prenotazioni, più che altro, arrivano all’ultimo minuto nei bed & breakfast. Ancora pochi gli stranieri, che sono soprattutto di passaggio e più che le strutture in centro e vista mare preferiscono b&b in campagna, immersi tra il verde, come base per girare tra la regione. È il quadro che fanno gli addetti ai lavori, in vista della stagione estiva che è ormai finalmente partita. "Per ora ho prenotazioni più che altro per il fine settimana – ha detto Giuseppina Zallocco, del b&b Milù, a San Marone –. Le prenotazioni a lungo termine non sono ancora arrivate, i clienti si muovono all’ultimo minuto, forse perché temono di avere un imprevisto e perdere la caparra. È sempre meno la gente che si muove per tempo: anni fa le richieste per l’estate arrivavano anche a gennaio e febbraio. Stranieri poco e niente, ho notato che a differenza degli italiani che amano avere tutto a portata di mano preferiscono le strutture in campagna". "Quest’anno le prenotazioni stanno andando a rilento, ancora poca roba – aggiunge Vittoria Cattolica, che gestisce il b&b Wittoria, in zona Fontespina –. Tanti chiedono, si informano ma pochi concretizzano. Ora più che altro stanno cominciando ad arrivare le prenotazioni. Ho 14 giorni già prenotati per il mese di agosto. I turisti arrivano sopratutto dall’Umbria, Gubbio e Foligno in particolare". "Lo scorso anno c’erano più turisti di passaggio, quest’anno più stranieri, in particolare famiglie, hanno scelto Civitanova come meta di vacanza: si fermano qui poi girano per le Marche – ha detto Maria Luce Centioni, proprietaria di Villa Silvio, nelle campagne di Civitanova Alta –. Luglio e agosto restano i mesi più gettonati, mentre gli stranieri sono soliti anticipare a giugno". Diversa la situazione per gli hotel. "Noi siamo pieni fino alla fine di agosto – ha detto Stefano Mei dell’hotel Velus, sul lungomare nord –, le prenotazioni sono cominciate ad arrivare a gennaio. I turisti vengono soprattutto dall’Umbria, da Roma e dal nord Italia, poi ci sono i clienti che ci scelgono da tempo e vengono qui tutti gli anni. I nuovi arrivano soprattutto dall’Umbria. Ci sono famiglie, coppie ma anche molti anziani e pensionati. Gli stranieri sono ancora pochi, e per la maggior parte sono di passaggio".

Chiara Marinelli