SILVIA LUCIANI
Cultura e spettacoli

Corridonia, in 300 all’opera per l’Infiorata

Allestito un tappeto di petali e foglie di duemila metri

La festa dell’Infiorata

La festa dell’Infiorata

Corridonia (Macerata), 4 giugno 2018 - Ieri, la città di Corridonia ha festeggiato la solennità del Corpus Domini con la celebre Infiorata. E’ stato realizzato un percorso suggestivo di duemila metri di tappeti e quadri decorati con fiori, foglie e materiale vegetale nel cuore del centro, per onorare il passaggio della processione.

La dodicesima edizione è stata ideata e organizzata dall’associazione Cittàviva con il patrocino della Provincia, il Comune di Corridonia e la parrocchia Santi Pietro, Paolo e Donato. Le opere d’arte sono state create dai bambini e le insegnanti della scuola dell’infanzia Bartolazzi e Eugenio Niccolai e dai volontari delle associazioni Age, Pro Loco, Azione Cattolica, Rievocazione storica della Margutta, Caritas, città di Mogliano, Help Accuratamente, Movimento focolari, Unitalsi, gruppo Scout, Avulss e casa di riposo.

«Ogni anno sono tanti i cittadini che collaborano all’iniziativa, quest’anno più di 300 persone - commenta Giuseppina Vico, presidente di Cittàviva -. L’infiorata si snoda lungo le vie e le piazze del centro, dallo storico quartiere Cerqueto, via Maria De Reja, contrada San Donato, via Ciaffoni, via Mazzini, via Corridoni fino ad arrivare in via Cavour. Quest’anno abbiamo ricreato tutti i disegni delle undici edizioni passate, rivisitando i simboli religiosi, i fiori, gli animali, i rosoni più importanti italiani e i simboli della chiesa parrocchiale di San Donato e Sant’Agostino. Sotto la direzione artistica di Flavia Ramadori, abbiamo realizzato anche un’opera di circa 400 mq».