LUCIA GENTILI
Economia

Tolentino, a Materviva il primo bilancio di sostenibilità: il 100% dei prodotti è tracciabile

L’azienda, che è attiva nella diffusione di alimenti provenienti da filiere sane e biologiche, ha celebrato il suo bilancio di sostenibilità integrata

Di Diego, Cecconi, Giusepponi, Raffaelli, Moreschi, Salvatori e Taffetani

Di Diego, Cecconi, Giusepponi, Raffaelli, Moreschi, Salvatori e Taffetani

Tolentino, 3 luglio 2023 - Generare benessere nel rispetto di persone, territori e ambiente: è la mission di “Materviva”, azienda di Tolentino, attiva nella diffusione di alimenti provenienti da filiere sane e biologiche, che ha celebrato il suo bilancio di sostenibilità integrata. Si tratta di una società benefit con il 100% dei prodotti tracciabile e il 100% dei semi che nasce in azienda. All’incontro, che si è svolto all’inizio della scorsa settimana alla cooperativa Pars Pio Carosi in contrada di Cigliano a Corridonia, docenti universitari, esperti, tecnici e manager hanno passato in rassegna le ragioni della sostenibilità economica e sociale e dell’importanza che hanno per il business dell’impresa. Un minuto di raccoglimento è stato dedicato a Fabrizio Sorbi, l’imprenditore che ha creato l’azienda, scomparso qualche settimana fa, e che ha visto in Materviva uno strumento per l’affermazione di idee e pratiche di produzione di cibo sano a favore di tutti. “Il suo sogno è vivo in noi – ha detto Sebastiano Di Diego, amministratore delegato della società – e questo bilancio, fortemente voluto da lui, è una dimostrazione che sono state poste solide basi per proseguire sui giusti binari”. Tra gli intervenuti alla presentazione Katia Giusepponi, professoressa associata di Economia aziendale Unimc, che ha curato l’indirizzo scientifico a supporto del reporting per la sostenibilità. Un allarme sull’uso dell’agricoltura in maniera sbagliata invece è stato lanciato da Fabio Taffetani, professore ordinario di Botanica all’Università Politecnica delle Marche. “I prodotti Materviva con ingrediente tracciato fino al comune di produzione sono il 100% di quelli selezionati, i produttori hanno impiegato il 100% dei semi prodotti in azienda”, sono i parametri evidenziati da Remo Cecconi, responsabile qualità Materviva spa, che ha posto l’accento sulla “tracciabilità dell’ingrediente primario, l’utilizzo sostenibile del suolo e del sottosuolo con valorizzazione della biodiversità e l’etichetta trasparente che da sempre caratterizza il prodotto”. Inoltre nel 2021 sono state assunte tre persone a tempo indeterminato. Circa la tipologia di impiego, si rileva che il 38,46% delle persone lavora a tempo parziale. A tale riguardo si osserva l’incidenza più elevata nelle lavoratrici (per l’80% a tempo parziale) mentre nei lavoratori la percentuale è del 12,5%. L’età media delle persone con contratto di lavoro dipendente è di 44 anni.