Quotidiano Nazionale logo
30 mar 2022

Benito Mussolini, Vignola (Modena) gli ritira la cittadinanza onoraria

Il Duce era diventato vignolese nel 1924. La sindaca Muratori: "Così apriamo le celebrazioni del 25 aprile"

featured image
Benito Mussolini

Vignola (Modena), 30 marzo 2022 - Novantotto anni dopo aver concesso la cittadinanza onoraria a Benito Bussolimi, il Comune di Vignola l'ha ritirata. Lo ha deciso il Consiglio comunale nella seduta di ieri. Il Duce era diventato vignolese l'11 maggio 1924, su sollecitazione dell'allora prefetto Errante che, sulla scorta di quanto avvenuto al Comune di Roma, aveva spronato tutti i Comuni modenesi a fare altrettanto. 

Ora, quasi un secolo dopo, su richiesta di Anpi e altre associazioni l'atto è stato ora revocato. "A Vignola - commenta il sindaco Emilia Muratori - apriamo le celebrazioni del 25 aprile e della Festa di Liberazione con un atto di comunità e di unità, che non punta certo a riscrivere il passato, ma volge uno sguardo critico a quanto accaduto affinchè non si possa ripetere nel presente e nel futuro". 

Vignola "è una comunità aperta ed accogliente, ma da oggi, tra i nostri cittadini, non annoveriamo più Benito Mussolini, perché quelle idee, quelle leggi, quegli orrori, quelle modalità di confronto antidemocratico qui non possono avere cittadinanza", aggiunge.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?