Modena, 9 giugno 2018 - Aveva postato sulla sua pagina Instagram un video mentre guidava veloce in autostrada. Certo non poteva immaginare che, anche questo, avrebbe concorso ad incastrarlo per le sue attività truffaldine. Autore del video e dei reati seriali è un albanese di 29 anni, residente a Pistoia dove è titolare di una concessionaria di automobili.

L’uomo è stato denunciato dai carabinieri della compagnia di Carpi, guidati dal capitano Alessandro Iacovelli, per truffa aggravata. A porre i militari sulle tracce dell’albanese è stato un concessionario di Carpi: aveva infatti acquistato da lui a Pistoia un Bmw X6, pagandolo 26 mila euro. Prima di metterlo in vendita nella sua concessionaria in città, il carpigiano ha portato il suv presso un centro Bmw per fare il tagliando. In base ai registri elettronici della casa automobilista tedesca, ne emerso che il veicolo in questione non aveva percorso i 64mila chilometri risultanti dal contachilometri, bensì ben oltre il doppio: 191mila chilometri.

Il concessionario carpigiano si è recato in caserma dai carabinieri e sono partite le minuziose indagini. Oltre ai dati dei registri elettronici della Bmw, i militari di Carpi hanno analizzato il profilo social dell’albanese: tra i vari video postati del 29enne ne hanno trovato uno dove appunto l’uomo si ‘vantava’ della velocità raggiunta a bordo di un X 6 che con molta probabilità è il medesimo oggetto della compravendita. Dalle immagini infatti risulta che il volante del suv è ricoperto da un particolare copri volante di pelle scura, che non è in normale dotazione, e che è il medesimo rinvenuto sul Bmw acquistato dal carpigiano.

Nel riprendere, nel video, il contachilometri per esaltarsi della velocità raggiunta, l’albanese non si è però accorto che ne risultavano evidenziati anche i chilometri già percorsi dalla macchina: ben oltre i 160 mila. Una serie di elementi che hanno portato l’Arma a denunciare l’uomo per truffa aggravata e a presentare richiesta di sequestro dei conti correnti. Si tratta infatti di un truffatore seriale, con alle spalle numerosi precedenti proprio nel campo delle macchine.