Quotidiano Nazionale logo
12 mag 2022

"Cda Fondazione, cerchiamo forze nuove"

Saraceni presenta una terza lista: "Una proposta interna ci sembrava troppo autoreferenziale, per questo siamo usciti"

Sono decisamente ore frenetiche queste che precedono la scadenza del termine per la presentazione delle liste per il rinnovo del CdA e la nomina del nuovo presidente della Fondazione Cassa di risparmio di Carpi. A poco più di 24 ore dalla scadenza, (domani alle 17), si profila una terza lista di candidati. A presentarla è l’imprenditore Claudio Saraceni: "Come già anticipato da Flavia fiocchi il nostro gruppo, che contempla anche Mario Ascari e Anna Navi, è costituito da persone che hanno dato la disponibilità ad impegnarsi per un prossimo turno in Fondazione per portare avanti i progetti già individuati. L’idea di una lista interna c’è sembrata troppo autoreferenziale per questo avevamo dato la disponibilità ad una lista trasversale, quella facente capo al giudice Cigarini. Poi per una serie di vicende - prosegue Saraceni - io e Flavia abbiamo deciso di ‘sfilarci’ dalla lista la cui formazione è stata gestita in modo discutibile. Non siamo stati trattati come persone ma come numeri, e sono stati sbagliati i metodi: le liste devono essere presentate dai consiglieri di indirizzo e non dagli enti designanti che hanno il compito invece di indicare i componenti del CdI. Anche per questo abbiamo preferito ‘sfilarci’ dalla lista dopo che, secondo logiche non appartenenti alla Fondazione, erano stati eliminati anche Nasi e Ascari. Avendo però fatto parte del mondo della Fondazione ora in coscienza reputiamo giusto ripresentarci per portare avanti gli obiettivi che erano stati prefissati, con una lista che si caratterizzerà da un percorso diverso rispetto all’altra. Il presidente Cigarini e il vice Campedelli, infatti, non hanno mai condiviso le linee programmatiche con gli altri candidati. Il nostro obiettivo invece è di condividere il programma con altre tre figure nuove che sposino la mission della Fondazione. In ogni caso, in caso di vittoria, non sarò io il presidente non essendo conciliabile con il mio ritmo di lavoro".

L’ex sindaco Enrico Campedelli è infatti il nome che circola in qualità di vicepresidente per la prima lista che vede come presidente Cigarini: "Sarà il nuovo CDA decidere chi sarà il vice presidente. Per quel che mi riguarda – afferma Campedelli – già il fatto di essere stato segnalato per una lista con 7 nomi di grande rilievo in un contesto importante come quello della Fondazione è per me un grande onore. In merito alle linee programmatiche, quando ci siamo incontrati con il giudice Cigarini e alcuni candidati abbiamo condiviso alcune priorità: Università, elemento innovativo per la nostra città; il Parco, investimento dal punto di vista ambientale; Hospice che reputo fondamentale per l’area nord; un legame più stretto con il territorio ed infine la valorizzazione del Terzo settore (la lista prevede una notevole rappresentanza in tal senso) a fronte del sempre più frequente emergere, dal punto di vista sociale, di quelle che sono le esigenze e i bisogni della comunità". Infine, in merito alla seconda lista facente capo all’imprenditore Arletti, si sono ufficiosamente diffusi i nomi dei componenti: "Renderò nota la mia lista solo dopo la scadenza dei termini. I nomi che sono usciti sono tutte persone straordinarie: se dovessi fare una lista sceglierei proprio loro. Il mio auspicio è infatti che il voto riguardi le persone visto che non abbiamo alcun collegamento né col CdI né col CdA".

Maria Silvia Cabri

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?