Alcuni dipendenti hanno prestato servizio presso la sede Charitas Asp
Alcuni dipendenti hanno prestato servizio presso la sede Charitas Asp

Carpi (Modena), 24 febbraio 2019- Sensibilizzare sul tema del volontariato e fare conoscere le associazioni presenti sul territorio. Queste le ragioni che hanno portato la Chimar Spa di Carpi, tra i più importanti produttori europei di imballaggi industriali, ad aderire al progetto di sostenibilità sociale ‘VolontariAmo’, patrocinato dal Banco Popolare di Milano. «E’ il primo anno che partecipiamo come azienda a questa iniziativa – spiega Marco Arletti, amministratore delegato di Chimar –. Quando ce l’hanno proposta abbiamo aderito subito in quanto rientra pienamente nella logica della Responsabilità sociale d’impresa che da anni portiamo avanti in Chimar».

Il progetto di volontariato aziendale ‘VolontariAmo’ prevede che i dipendenti volontari delle aziende che aderiscono siano coinvolti in numerose attività a supporto delle associazioni no profit del territorio, impiegando una intera giornata lavorativa, normalmente retribuita dall’impresa di appartenenza. Così lo scorso mercoledì, alcuni dipendenti del gruppo Chimar hanno prestato servizio a supporto delle persone con disabilità presso la sede dell’istituto Charitas ASP di Modena. «Si è trattato di un’esperienza diversa, che i dipendenti coinvolti hanno vissuto in modo molto positivo – prosegue Marco Arletti –. Sono stati impiegati in varie attività: hanno fatto compagnia agli ospiti diversamente abili, accompagnandoli nella passeggiata in giardino, ed entrando in relazione con loro. Ma hanno anche eseguito attività manuali, come aiutare a pulire i locali e prestare aiuto nel fare da mangiare. Un coinvolgimento in tutti gli aspetti di una realtà come la Charitas».

Il progetto prevede più giornate spalmate lungo il corso dell’anno e la partecipazione di varie realtà associative del territorio. «Siamo orgogliosi di aderire a questa iniziativa: è un modo per fare conoscere questi enti e più in generale il mondo del volontariato. Per i dipendenti queste giornate, retribuite e svolte durante l’orario di lavoro, rappresentano spesso un’occasione per avvicinarsi a questo mondo, oltre che un’opportunità di conoscenza reciproca e costruzione del senso di appartenenza. E non è escluso che poi, finita l’esperienza, qualche persona non decida di proseguire nel prestare la propria opera a sostegno di queste associazioni».

L’iniziativa di volontariato sociale rientra pienamente nella politica di Chimar, come sottolinea l’amministratore delegato: «‘VolontariAmo’ fa parte di un più ampio gruppo di progetti di responsabilità sociale d’impresa in cui ci impegniamo da anni: sia per ciò che concerne la qualità della vita aziendale che per il ruolo sociale dell’azienda nel contesto di appartenenza. Conciliare gli obiettivi economici con quelli sociali ed ambientali del territorio di riferimento, in un’ottica di sostenibilità futura: questi sono i presupposti sui quali si basa la politica aziendale di Chimar».