Ripartono le escursioni guidate con le regole anti Covid19. Dopo la sospensione forzata di tre mesi, le guide ambientali escursionistiche de ‘La via dei monti’, sabato riprenderanno ad accompagnare gruppi rispettando alcune regole volte a contenere il contagio da Coronavisrus. Ai partecipanti sarà richiesto di avere mascherina chirurgica, gel disinfettante, guanti monouso e un sacchetto per lo smaltimento dei dispositivi usati. La mascherina andrà utilizzata al momento dell’arrivo, dell’accoglienza e della registrazione dei partecipanti,...

Ripartono le escursioni guidate con le regole anti Covid19. Dopo la sospensione forzata di tre mesi, le guide ambientali escursionistiche de ‘La via dei monti’, sabato riprenderanno ad accompagnare gruppi rispettando alcune regole volte a contenere il contagio da Coronavisrus. Ai partecipanti sarà richiesto di avere mascherina chirurgica, gel disinfettante, guanti monouso e un sacchetto per lo smaltimento dei dispositivi usati. La mascherina andrà utilizzata al momento dell’arrivo, dell’accoglienza e della registrazione dei partecipanti, nei momenti di sosta durante le escursioni, nel momento di incrocio con altri escursionisti lungo il sentiero, e in generale ogni volta che non sarà possibile mantenere la distanza di sicurezza di almeno un metro. Non è richiesto di indossare la mascherina durante la marcia, ma è d’obbligo mantenere una distanza di almeno due metri mentre si cammina. Anche il momento del pranzo al sacco, seppure sempre all’aperto, subirà alcune modifiche: ogni partecipante si manterrà alla distanza di due metri dagli altri, eccezione fatta per membri di uno stesso nucleo familiare. Considerando l’obbligo di mantenere le distanze all’interno del gruppo, anche il numero di partecipanti a ciascuna escursione sarà limitato. Le guide invitano i camminatori a igienizzarsi di frequente le mani e a indossare i guanti (oltre alla mascherina) se durante la camminata si dovesse aver bisogno di un aiuto per superare un punto difficoltoso. "Siamo stati fra i primi a sospendere le attività, annullando in via precauzionale le nostre escursioni già dal fine settimana precedente la chiusura ufficiale – spiega Davide Pagliai, guida ambientale escursionistica La via dei monti –. La ripresa avverrà con tutte le precauzioni. La nostra associazione di categoria AIGAE ha elaborato un protocollo, grazie al quale abbiamo integrato il nostro regolamento di escursione, inserendo alcuni punti specifici". Alle prime escursioni guidate, al momento, potranno partecipare i soli camminatori emiliano-romagnoli, essendo ancora chiuso il trasferimento interregionale. Si riparte sabato con l’anello del monte Nuda, nella valle delle Tagliole, a Pievepelago (Francesco: 3486938044), mentre domenica sono in calendario un trekking inedito al borgo medievale di Ronchidoso a Gaggio montano (Fabrizio 3516349935) e gli antichi borghi di Strettara, tra Montecreto e Lama Mocogno (Alessandro 3382401848). Il 2 giugno, le proposte riguardano la partecipazione alla ’scoperta dei segreti del Poggio perduto’ (Davide 3711842531) e il trekking lungo ‘Il percorso marconiano: da Castelluccio alla radio’. Ritrovo a Porretta Terme (Fabrizio 3516349935). Per le informazioni: www.laviadeimonti.com, pagina fb ’La via dei monti’.

w. b.