Quotidiano Nazionale logo
16 mar 2022

Fiumalbo mette in sicurezza i fiumi "Preveniamo frane e allagamenti"

Sono vari i cantieri avviati grazie a fondi regionali in particolare nell’area vicino agli impianti sportivi

Cantiere a Fiumalbo
Cantiere a Fiumalbo
Cantiere a Fiumalbo

Le miti condizioni meteorologiche di questo inverno hanno consentito in Appennino l’avvio o la prosecuzione di importanti lavori di sicurezza idrogeologica del territorio. E’ il caso di Fiumalbo, dove molte opere sono in corso e dove altre prenderanno presto avvio tra cui la nuova viabilità a valle dell’abitato per la quale è giunto un corposo finanziamento statale. "Attualmente sono diversi i cantieri aperti o in via di ultimazione – dice il sindaco Alessio Nizzi – per lavori di messa in sicurezza idrogeologica del territorio comunale. Vogliamo porre l’attenzione sul ripristino delle difese spondali del Rio san Francesco, con la revisione totale della regimazione idraulica e dei sistemi di deflusso delle acque nella zona dei campi sportivi. Inoltre il ripristino delle difese spondali e della morfologia dell’alveo sul Rio delle Pozze in località Mulino nei pressi del ponte della Volturina. Con lo stanziamento rispettivamente di 140mila euro e 130mila euro del piano emergenza dissesto della regione Emilia Romagna – prosegue il sindaco – sono in corso di realizzazione queste opere per rendere più sicura e meno soggetta a criticità idrogeologica (frequenti allagamenti e smottamenti) la zona degli impianti sportivi ed il tratto finale di Rio delle Pozze prima della confluenza con il Rio delle Motte, ove insistono le reti del collettore fognario e più a valle del metano. Entrambe le opere ricadono in zone che da diversi anni necessitavano di interventi per i quali avevamo espressamente preso impegno in campagna elettorale. Un grazie alla Regione Emilia Romagna e in particolare all’Assessorato alla Protezione civile e difesa del suolo – aggiunge il sindaco di Fiumalbo – che ha destinato anche 240 mila euro al nostro comune per il consolidamento delle erosioni spondali sul Rio Acquicciola". Inoltre, la viabilità paesana avrà un grande vantaggio dallo sbocco in via Casalino, a valle dell’abitato, con un nuovo ponte con rotatoria per l’area parcheggi e circonvallazione paesana con un finanziamento statale di ben 600mila euro. "Non faremo lavori nella prossima estate – dice il sindaco Nizzi – ma subito dopo, sperando di concluderli per l’estate 2023".

Nel contempo prosegue parallelamente il progetto della pista ciclo-pedonale Fiumalbo-Dogana che proprio in quel tratto prevede l’attraversamento del torrente e l’inizio del percorso. g.p.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?