Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
4 mar 2020

I bar ‘universitari’: "Situazione disastrosa"

Con la chiusura dell’Ateneo "persi oltre 20mila euro di incassi e quintali di cibo rischiano di essere buttati"

4 mar 2020

di Vincenzo Malara "In quasi due settimane abbiamo perso oltre 20mila euro di incasso, senza contare i quintali di cibo andati a male. La situazione inizia ad essere disastrosa e necessitiamo di rassicurazioni urgenti dal punto di vista finanziario. Qui in pericolo ci sono i sacrifici di una vita". Si amplia la platea degli appelli che arrivano dal tessuto economico locale. Le misure anti-Coronavirus, infatti, sono andate a colpire anche bar (distributori automatici compresi) e attività ristorative che operano all’interno dei vari Dipartimenti dell’Università di Modena e Reggio Emilia, realtà che vivono della quotidianità e delle esigenze degli studenti che ogni giorno affollano aule e biblioteche e spesso si concedono pranzi e spuntini. L’Ateneo è chiuso (e non si sa quando riaprirà) e tra gli effetti a catena determinati da questa sospensione c’è il danno per questi piccoli imprenditori che dipendono direttamente dalle attività dell’Unimore (che per alcuni significa anche organizzare catering per convegni e incontri). "Le comunicazioni che ci arrivano dalla direzione accademica - confidano diversi esercenti che operano nelle facoltà di Modena e Reggio Emilia - fanno sempre e solo riferimento al blocco delle lezioni, ma non c’è nessuna indicazione per i bar e i proprietari delle macchinette che vendono cibo e bevande. E quando abbiamo chiesto cosa dovevamo fare, i referenti dell’Università non hanno saputo darci notizie chiare, specificando che lo stop è solo relativo a lezioni ed esami. Stando a ciò, in teoria, potremmo anche riaprire, ma è evidente che non avrebbe senso riattivare il servizio senza studenti". Il quadro, insomma, è avaro di rassicurazioni e per i gestori degli spazi in questione il conto è già salatissimo. "Con gli incassi noi paghiamo affitti, fornitori e dipendenti e le perdite sono già ingentissime. Se la situazione non tornerà presto alla normalità - sottolinea il gruppo di gestori ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?