"Eravamo in sedici nella scuola frazionale di Vallalta di Concordia. Talmente pochi che è stato davvero difficile dimenticarsi, anche se la vita ci ha portato a percorrere strade diverse, e ci siamo persi di vista nel corso degli anni. I ricordi però restano, e ne serbo anche delle medie, ma forse un po’ meno nitidi". Il sindaco di Concordia Luca Prandini ricorda...

"Eravamo in sedici nella scuola frazionale di Vallalta di Concordia. Talmente pochi che è stato davvero difficile dimenticarsi, anche se la vita ci ha portato a percorrere strade diverse, e ci siamo persi di vista nel corso degli anni. I ricordi però restano, e ne serbo anche delle medie, ma forse un po’ meno nitidi". Il sindaco di Concordia Luca Prandini ricorda ancora, quando da bambino frequentava la piccola scuola elementare di Vallalta, "e in classe con me c’era Davide Masitti", il dj internazionale ucciso da una coltellata. "Quando ieri mattina ho appreso dal Carlino la notizia della sua morte, tra l’altro avvenuta in modo così drammatico, sono rimasto per lunghi attimi sgomento. Quel ‘nome’ mi è subito rimbalzato nella memoria, e in modo vivo, e il collegamento con la scuola elementare, e media, noi piccoli alunni di un tempo, è stato davvero rapido. Mi spiace davvero tanto. Ci stringiamo con affetto alla famiglia, molto conosciuta in paese e lo facciamo a nome di tutta la comunità" dichiara il sindaco. "E’ brava gente, riservata, e noi in questo momento – continua Prandini – altro non dobbiamo fare che rispettare il loro grande dolore. Attendiamo l’evolversi della situazione. So che Davide riposerà nella sua terra, a Concordia, e quando sarà il momento porteremo a lui il nostro personale saluto". La notizia della morte del dj, rimbalzata a livello europeo, essendo Masitti uno dei maggiori esperti di tekno music, si è presto diffusa ieri mattina negli ambienti comunali, in paese e nelle frazioni. Davide era tra quelli che a un certo punto della vita aveva lasciato il paese natio, ma continuava a pensarlo a distanza, a non dimenticarlo mai, a tenere saldi i rapporti anche a chilometri di distanza e a sapere tutto del ‘paese mai dimenticato’. "Così faremo noi, ricorderemo sempre con sincero affetto il nostro Davide" sottolinea il sindaco.

v. bru.