Quotidiano Nazionale logo
12 dic 2018

Incidente stradale in Kenya, morta una 66enne di Modena

La vittima è Giuseppina Bellelli, che col marito si trovava in Africa per progetti sociali

Villagers gather on the streets in the village of Chakama, where gunmen kidnapped an Italian volunteer, in coastal Kilifi county, Kenya Wednesday, Nov. 21, 2018. Gunmen shot indiscriminately, kidnapped the Italian woman and wounded a number of Kenyans late Tuesday according to police. (ANSA/AP Photo) [CopyrightNotice: Copyright 2018 The Associated Press. All rights reserved.]
Giuseppina Bellelli era in Kenya col marito per progetti sociali (Ansa)

Modena, 12 dicembre 2018 - Una 66enne modenese, Giuseppina Bellelli, è morta in Kenya, dove si trovava per dei progetti sociali, a causa delle ferite riportate in un incidente stradale avvenuto martedì vicino a Gongoni, a 40 chilometri da Malindi.

La notizia è stata riportata dal sito malindikenya.net. La donna era in compagnia del marito, Mario Grappi di 70 anni, sul veicolo guidato da un prete della Diocesi di Malindi che li accompagnava verso una missione cattolica viaggiando lungo una strada asfaltata, quella per Lamu. La coppia era in Kenya "da due mesi", ricorda il sito. Si occupavano come volontari del progetto di una casa di accoglienza per poveri nelle vicinanze di Malindi. Il progetto ‘Bawa wa Huruma’ (L’ala della Misericordia) è gestito per conto della Onlus ‘Rock no war’ di Formigine, era stato avviato due anni fa con il vescovo di Malindi, Emmanuel Barbara, deceduto nel gennaio di quest’anno dopo una breve malattia.

Secondo la ricostruzione di testimoni, l’automobile si sarebbe ribaltata più volte, prendendo poi fuoco. Mentre Mario Grappi e il prete hanno riportato solo "contusioni di poco conto", la donna è morta durante il trasporto in ambulanza ed è stata portata alla camera mortuaria di Malindi, scrive il sito. Si è appreso inoltre che il Console onorario d’Italia a Malindi, Ivan Del Prete, in coordinamento con l’Ambasciata sta fornendo sostegno al marito.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?