Quotidiano Nazionale logo
13 apr 2022

"Moria di alberi, come si interverrà?"

Il consigliere Michele Barcaiuolo (Fratelli d’Italia) interroga la Giunta regionale per conoscere le cause della moria di alberi in seguito alle piene dei laghi Curiel di Campogalliano. Il consigliere chiede inoltre "quale sarà l’iter per la rimozione degli arbusti morti, se è prevista una piantumazione per sostituirli e le ragioni per cui non è stato predisposto un piano di prevenzione per evitare danni alla vegetazione".

"I laghi Curiel - ha ricordato Barcaiuolo - costituiscono la più estesa concentrazione di attrezzature e spazi collettivi d’interesse sovra-comunale nel territorio provinciale di Modena. Nelle aree che vi sono comprese sono tutelate flora, fauna ed ecosistemi. Nel novembre 2020 il Comune di Campogalliano ha stipulato una convenzione con un’associazione del territorio affinché si procedesse a riforestare l’area. Tuttavia, da alcune segnalazioni, emerge che a seguito delle piene a partire dal 2009 sono morti diversi alberi. Nel 2017 e nel 2020, il livello dell’acqua nei laghi è rimasto alto per un periodo così lungo da annegare gli alberi intorno all’area. Inoltre, gli interventi di messa in sicurezza della vegetazione sono stati attuati soltanto dopo la morte degli arbusti e non è stato predisposto un piano per la tutela e la difesa dell’area naturale".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?