Per giovedì è stata preannunciata la possibilità di nevicate anche a quote basse. Il Comune si sta attrezzando e ieri ha presentato il piano neve, in vigore fino al 15 aprile. Uno schema che ricalca quello dello scorso anno ma con l’introduzione di una novità: un localizzatore Gps che permetterà a ogni cittadino di verificare la posizione dei mezzi spalaneve in...

Per giovedì è stata preannunciata la possibilità di nevicate anche a quote basse. Il Comune si sta attrezzando e ieri ha presentato il piano neve, in vigore fino al 15 aprile. Uno schema che ricalca quello dello scorso anno ma con l’introduzione di una novità: un localizzatore Gps che permetterà a ogni cittadino di verificare la posizione dei mezzi spalaneve in tempo reale. Entrando nell’apposita sezione del sito internet istituzionale, o direttamente collegandosi al link https:sassuolo.serviziogps.com, apparirà la cartina di Sassuolo. Cliccando sulla propria strada, il cittadino potrà verificare il passaggio dello spalaneve in tempo reale, quanto manca al suo arrivo o da quanto tempo è passato.

Nel complesso, gli strumenti a disposizione per la stagione invernale sono 22 mezzi spartineve per le 20 zone di intervento, 2 mezzi spartineve d’emergenza, 6 spargisale dedicati alla viabilità principale e ai cosiddetti punti critici. In particolare, sono state individuate 20 zone di intervento in cui verrà suddiviso il territorio comunale con le priorità di ogni singola zona. Soffermandoci sui punti critici da monitorare durante lo svolgimento dei servizi di spalatura e salatura, vi è innanzitutto la Pedemontana, dal confine con il comune di Fiorano a quello con la provincia di Reggio Emilia (ponte su via Ancora). Quindi il cavalcavia ferroviario di via Verrazzano, i sottopassi di Braida, Panorama e rampe, rotonda e strade di accesso all’Ospedale (le aree interne competono direttamente all’Azienda ospedaliera), Circonvallazione sud-est e sud in prossimità degli incroci, rampe e sottopassi di via Ancora ( in prossimità del comparto W), sotto la Pedemontana, sotto la ferrovia Sassuolo Reggio Emilia, la rotonda della circonvallazione sud all’incrocio con via Nievo e quella della circonvallazione sud all’incrocio con via Montanara.