Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
26 apr 2022

Scuola di generosità, ospitati 46 bimbi ucraini

Due classi d’accoglienza grazie a Sacro Cuore e Oratorio Eden. Alfabetizzazione tramite attività di gioco, coinvolti anche i genitori

26 apr 2022
Sacro Cuore. ed Eden sono le prime realtà locali ad aderire al progetto accoglienza
Sacro Cuore. ed Eden sono le prime realtà locali ad aderire al progetto accoglienza
Sacro Cuore. ed Eden sono le prime realtà locali ad aderire al progetto accoglienza
Sacro Cuore. ed Eden sono le prime realtà locali ad aderire al progetto accoglienza
Sacro Cuore. ed Eden sono le prime realtà locali ad aderire al progetto accoglienza
Sacro Cuore. ed Eden sono le prime realtà locali ad aderire al progetto accoglienza

Sono 46 i bambini e ragazzi, tra i 6 e i 14 anni, età scolare compresa tra le elementari e le medie, provenienti dalla martoriata Ucraina, che sono stati accolti dall’istituto Sacro Cuore di Carpi e dall’Oratorio Eden, prime realtà del territorio ad aderire al progetto ‘Accoglienza minori’ coordinato dall’Unione Terre d’Argine.

I giovani hanno iniziato il nuovo percorso (che durerà fino alla fine dell’anno scolastico, il prossimo 4 giugno), seguiti e accompagnati dagli educatori della Cooperativa sociale il Mantello, come Francesco, Asia e Silvia che si occupano appunto dell’accoglienza, e da Nataliya, della cooperativa Kaleidos, signora ucraina, che segue propriamente la mediazione culturale.

"Si tratta per tutti noi – spiega il preside delle Sacro Cuore Claudio Cavazzuti – di un’importante occasione per mettere in pratica il valore dell’accoglienza, su cui si è riflettuto tanto in questi mesi. Nelle mattinate ragazzi e bambini fanno lezioni di alfabetizzazione, grazie al contributo del personale della cooperativa sociale Il Mantello; inoltre, all’Eden, hanno modo di stare insieme all’aperto, giocando o comunque svolgendo attività non solo scolastiche, riuscendo anche a relazionarsi con gli studenti della scuola Sacro Cuore con cui condividono in parte gli ambienti.

Mentre si svolgono queste attività, anche le madri che accompagneranno i bambini possono utilizzare un ambiente dell’Oratorio per iniziare una prima alfabetizzazione.

E’ un’occasione educativa per tutti".

"I bambini e i ragazzi accolti presso l’oratorio sono divisi in due classi seguendo il criterio dell’età – spiega Francesco del Mantello –. In una prima classe sono accolti i bambini dai 6 agli 11 anni corrispondenti in generale alla scuola primaria; nella seconda classe, ci sono i ragazzi che vanno dai 12 ai 14 anni. Le ‘Classi d’Accoglienza’ sono il risultato di un lavoro di concerto tra l’Amministrazione comunale, la Cooperativa Il Mantello e le scuole Sacro Cuore, con il contributo dell’Unione delle Terre d’Argine.

Accanto a una fase di preparazione e organizzazione delle strutture, degli spazi e delle risorse, si è passati alla realizzazione attiva delle pratiche d’accoglienza.

Durante le mattinate si alternano diverse attività volte alla formazione partecipata, che permetta loro di conoscere attraverso attività ludiche e ricreative (dunque mai di lezione frontale) la lingua e la cultura italiane e, allo stesso tempo, di esprimersi senza rinunciare alla loro lingua, e di mostrare quello che portano con sé in termini di interessi, talenti e aspettative.

Il tutto in un reciproco confronto tra italiani e ucraini, in cui mettono in comunicazione il bagaglio culturale che portano con sé e la nuova realtà di lingua e di cultura italiane in cui si trovano immersi".

"L’esperienza non è facile – prosegue Nataliya, mediatrice culturale – ci sono delle inevitabili difficoltà, come era prevedibile. Ma i ragazzi iniziano a conoscersi e stanno cominciando a pronunciare e a comprende alcune parole e le frasi in italiano.

E’ una grande conquista questa, per loro e anche per noi.

Quello di cui hanno più bisogno ora – conclude – è di essere coinvolti nelle attività, stare insieme, giocare, sentirsi parte di un gruppo".

Maria Silvia Cabri

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?