GILDA CACCIAPUOTI
Cronaca

Torna la ’Campionaria’. Giochi, cibo e motori: "Le nostre eccellenze si riuniscono in fiera"

La manifestazione partirà mercoledì con la sua 85esima edizione

Torna la ’Campionaria’. Giochi, cibo e motori: "Le nostre eccellenze si riuniscono in fiera"

Torna la ’Campionaria’. Giochi, cibo e motori: "Le nostre eccellenze si riuniscono in fiera"

Al via la Fiera Campionaria di Modena giunta ormai alla sua 85esima edizione, dal motorismo d’epoca all’elettronica di consumo, da mercoledì 24 a domenica 28 aprile nel quartiere fieristico in Viale Virgilio. Il buon cibo e i motori testimoniano la conferma del forte legame artigianale, imprenditoriale, artistico e culturale con la nostra città. Le esposizioni offriranno ai visitatori eccellenze del nostro territorio nell’enogastronomia, automobilismo, sport, elettronica, giardinaggio, abbigliamento e accessori, oggetti di design, collezionismo, figurine e proposte vintage per un riuso green. Gli appassionati di svago potranno così sperimentare giochi inediti nel "Play on tour", versione itinerante del Festival ludico più seguito al livello internazionale. Mentre i buongustai potranno degustare prodotti tipici del territorio, come l’aceto balsamico e i vini locali. "La fiera di Modena continua ancora oggi ad essere una delle poche in Italia così longeve che le permette ancora oggi di essere positiva, importante e di grande rilevanza. Modena Fiera ha segnato la storia", afferma Marco Momoli, Consigliere Delegato ModenaFiere. Tra le attività collaterali c’è "Radio Stella Village", con spettacoli dal vivo, capitanati dal modenese Andrea Barbi, tra gli ospiti il cantautore Andrea Mingardi, Alberto Bertoli, Marco Ligabue e Mirko Casadei. "Una manifestazione fatta dai modenesi per i modenesi! È una dimostrazione della capacità dell’imprenditoria modenese di essere sempre all’avanguardia con interlocutori rinnovati", dichiara Ludovica Carla Ferrari, Assessora del Comune di Modena, Turismo e promozione della città.

Nella giornata di chiusura della fiera, Francesco Battaglia e Angelo Giovannini ricorderanno l’oste modenese più amato di sempre presentando il libro "Le ricette della Bruna. Ermes: una storia d’amore e trattoria", e il docu-film "Ciao Gabian", di Fabio Fasulo e Vincenzo Malara. "Sono cinque giornate ad ingresso gratuito. Abbiamo inserito l’elettronica di consumo e il motorismo d’epoca. Per chi desidera una casa moderna e originale potrà recarsi nell’area allestita dall’associazione Art Design, che ad oggi conta diciassette aziende del territorio", evidenzia Giuliana Odone, Project Manager Fiera Campionaria.

A disposizione dei più piccoli uno spazio dedicata alla lettura, la "Fabbrica delle Meraviglie" in cui divertirsi colorando cartoline, realizzando segnalibri, riutilizzo di rifiuti di riciclo, tra cui la costruzione di spaventapasseri di stoffa e burattini che si animeranno grazie all’ingegno e la creatività del burattinaio Luciano Pignatti. "Siamo veneti ma stiamo diventando modenesi. Dobbiamo avere sempre uno sguardo futuristico senza mai dimenticare il passato. Un obiettivo è abbassare l’età media per avvicinare le nuove generazioni", sostiene Francesco Milaneschi, Amministratore Delegato Multimedia Tre.

Tra le testimonianze Matteo Panini, noto collezionista di auto Maserati, Jean Marc Borel, ex dirigente Bugatti che sarà affiancato da Afro Gibellini, battilastra che ha dato forma ad alcune auto sportive tra le più iconiche sul mercato. "Tra le novità ’Modena Motor Gallery-la passione’, un’inedita esposizione di rare auto storiche, raduni, testimonianze dalla viva voce di appassionati del motorsport e una mostra di opere pittoriche dell’artista Alessandro Rasponi", spiega Mauro Battaglia, Vision Up Consulting, curatore Modena Motor Gallery – la passione. La manifestazione è patrocinata dalla Camera di Commercio, dal Comune e dalla Provincia di Modena, e dal Coni Regione Emilia-Romagna.