Quotidiano Nazionale logo
14 mar 2022

Via Val Taro, più spazio per la Rem

Lavori nell’azienda. Interventi anche nelle vie. Bruschi e Mar Tirreno

Il Consiglio comunale di Modena ha dato l’ok all’unanimità a tre permessi di costruire in deroga agli strumenti urbanistici attraverso lo strumento ’Sblocca Modena’, per fabbricati rispettivamente in via Repubblica Val Taro, in via Bruschi e in via Mar Tirreno. L’intervento di via Repubblica Val Taro è stato richiesto dalla società Rem software e automation srl e riguarda la ristrutturazione edilizia di un’immobile e l’ampliamento della superficie utile all’interno del volume esistente, in deroga alla densità edilizia. L’intervento in via Bruschi è stato invece richiesto da privati cittadini ed è relativo in particolare all’aumento della suscettività edificatoria attraverso la rimodulazione della distribuzione interna degli alloggi esistenti con la creazione di una nuova abitazione senza aumento di superficie, di volume o di superficie coperta: il fabbricato risulterà composto complessivamente da cinque alloggi. La deroga riguarda la densità edilizia con il frazionamento di un’unità immobiliare residenziale esistente. Anche l’intervento in via Mar Tirreno è stato richiesto da privati cittadini e riguarda il frazionamento di un’unità immobiliare residenziale esistente per ricavare due abitazioni in deroga agli strumenti urbanistici per densità edilizia, con aumento della superficie utile: il fabbricato risulterà composto complessivamente da quattro alloggi. Con l’intervento verranno inoltre realizzati due posti auto pertinenziali all’interno dell’area cortiliva di proprietà, oltre a posti bici con colonnina di ricarica elettrica; sono inoltre previsti interventi di riqualificazione energetica tali da migliorare di due classi energetiche l’indice di prestazione dell’edificio.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?