Cervia, 7 giugno 2018 – A causa del mancato pagamento dei canoni demaniali, del non uso e del cattivo uso della struttura e delle inadempienze della Società Grand Hotel Cervia S.r.l, così come prevede il Codice della Navigazione, è stata dichiarata la decadenza della concessione demaniale marittima rilasciata nel 2012 alla società.

Le chiavi della terrazza sono state consegnate al Comune, in qualità di ente proposto alla gestione delle funzioni amministrative in ambito demaniale marittimo e l’Amministrazione ha affidato il servizio di vigilanza dell’immobile ad un Istituto specializzato. L’edificio infatti dal 2014 è nello stato di totale abbandono con conseguenti danni alla struttura ed una situazione di complessivo degrado che costituiscono grave pericolo, sia per la sicurezza pubblica e privata, che per la salvaguardia della terrazza bene demaniale di pertinenza dello Stato. Il provvedimento è stato assunto per il perseguimento della migliore gestione dei beni e del prevalente interesse pubblico alla conservazione e tutela del demanio. La Società Grand Hotel S.r.l. dovrà sgomberare l’area ed i beni demaniali oggetto della concessione demaniale marittima entro 15 giorni altrimenti si provvederà ad esecuzione forzata. Inoltre nei giorni scorsi è stata dichiarata anche la decadenza sullo stabilimento balneare e questi due atti si inseriscono in un disegno unitario da parte dell’amministrazione e in una politica di governo del territorio e del paesaggio urbano ed ambientale al fine di assicurare la tutela della storia e dell’identità della città.