Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
1 lug 2022
1 lug 2022

Dal Pnrr fondi per i teatri Masini e Sarti

Serviranno per l’efficientamento energetico di entrambe le strutture. Il sindaco: "Un risultato importante per la città"

1 lug 2022
Uno spettacolo al Masini (archivio) Sotto il cinema di Reda (Tedioli)
Uno spettacolo al Masini (archivio) Sotto il cinema di Reda (Tedioli)
Uno spettacolo al Masini (archivio) Sotto il cinema di Reda (Tedioli)
Uno spettacolo al Masini (archivio) Sotto il cinema di Reda (Tedioli)
Uno spettacolo al Masini (archivio) Sotto il cinema di Reda (Tedioli)
Uno spettacolo al Masini (archivio) Sotto il cinema di Reda (Tedioli)

Dal Pnrr risorse per il teatro Masini e il cinema Sarti. Il Comune di Faenza si è infatti aggiudicato un finanziamento di 400mila euro, a fronte di un importo lavori di 500mila, per il teatro Masini e di 200mila euro, a fronte di un importo totale di 250mila euro, per il cinema teatro Sarti. Le parti economiche eccedenti i finanziamenti saranno sostenute dall’amministrazione manfreda, mentre la fine dei lavori è prevista per il 2023. Entrando nel dettaglio, per quanto riguarda il cinema Sarti, gli interventi, elaborati dallo studio Certimac e finalizzati al miglioramento della prestazione energetica dell’edificio, consisteranno nella riqualificazione dell’impianto di climatizzazione e del sistema di proiezione.

Nel teatro Masini invece, secondo l’elaborato di progetto, realizzato dall’architetto Lorenzo Baraldini che si è avvalso della consulenza dello studio Cortesi, si lavorerà sulla riduzione dei

consumi per il riscaldamento e per l’illuminazione; in particolare: sulla coibentazione del tetto, sulla sostituzione degli infissi, sulla centrale termica e sulla realizzazione di un nuovo impianto di illuminazione con lampade ad alta efficienza ma a basso consumo.

In provincia grazie alle risorse del Pnrr sono stati finanziati i progetti presentati per l’efficientamento del Cinemacity di Ravenna (650mila euro), del Cinema Jolly di Russi di cui è proprietaria la Parrocchia di Sant’Apollinare (196mila euro), del Cinema Sarti di Faenza (200mila euro) e della multisala Cinedream di via Granarolo a Faenza(650mila euro). Per quanto concerne i teatri provinciali le risorse del PNRR sono state assegnate all’Almagià di Ravenna (228mila euro), al Teatro Alighieri (650mila euro), al Teatro Rasi gestito dalla Cooperativa Ravenna Teatro (250mila euro) e al Teatro Masini (400mila euro), oltre al Cinema Teatro Veritas della Parrocchia San Martino di Reda.

"Da sottolineare che non solo l’amministrazione manfreda è riuscita a ottenere i finanziamenti del Pnrr – commenta il sindaco – ma anche alcuni privati per edifici di Faenza: Palazzo Milzetti, sede del Museo nazionale dell’età neoclassica in Romagna, il Cinedream e il teatro della parrocchia di Reda, anche questo un risultato importante per la città in termini di risparmio energetico, uno dei temi chiave in questo tempo”.

"Siamo molto soddisfatti per l’assegnazione di queste risorse – commenta l’assessore ai Lavori pubblici di Faenza Milena Barzaglia –. La presentazione dei progetti è andata a buon fine grazie a un gran lavoro di progettazione e nonostante le importanti difficoltà che abbiamo incontrato. Soprattutto nei termini di presentazione, perchè il bando è stato pubblicato e si è chiuso dopo trenta giorni. Al momento abbiamo un tasso molto alto di assegnazioni sui progetti presentati e questo è un altro motivo di soddisfazione".

d.v.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?