Quotidiano Nazionale logo
24 apr 2022

"Il Gp di Formula Uno a Imola porta ricadute importanti a Faenza"

Il faentino Giancarlo Minardi è il numero uno dell’autodromo sul Santerno: "Nella mia città c’è aria buona per il Motorsport: è l’unica città sede di un team di F1 e Moto Gp, fatto un grande lavoro"

La Formula Uno è tornata a casa. Due anni fa la rinascita, dopo tre lustri di stop, del Gran Premio all’Enzo e Dino Ferrari, passato nella storia dal Gran Premio di San Marino a Gran Premio dell’Emilia Romagna e del Made in Italy. E finalmente ci sarà anche il grandissimo pubblico che emigra in massa da tutta Italia, con una ricaduta importante su tutto il territorio, Faenza compresa che gode di una vicinanza importante con l’autodromo imolese.

Con quasi 130mila biglietti venduti e con ancora la possibilità di acquistarli, il Gran Premio è certamente il singolo evento con più spettatori che si sia tenuto in Italia. E quando si parla di Formula Uno in Romagna non si può non pensare a Giancarlo Minardi e al suo grande sogno, con Faenza rappresentata alla grandissima nella massima espressione del MotorSport. Oggi Minardi è presidente del CdA di Formula Imola, la società che gestisce l’autodromo: "Evidentemente a Faenza c’è aria buona per il MotosSport – dice sorridendo il manager, già team principal della Scuderia Minardi – è l’unica città ad essere sede di una squadra di Formula Uno, oggi Alpha Tauri, e di una scuderia di MotoGp, con la Gresini Racing. Insomma una zona, la nostra, ad altissima densità motoristica. Io certamente sono onorato di aver fondato la Minardi e oggi applaudo al lavoro che è stato fatto prima con Toro Rosso e oggi come Alpha Tauri. Direi che il nome della Romagna che corre è portato altissimo".

Un’Emilia Romagna, partendo dalla Romagna, che sta raccogliendo i frutti del grande lavoro fatto. "È tutto esaurito nel raggio di 50 chilometri o forse più – aggiunge Giancarlo Minardi – una cosa estremamente importante per tutta la Romagna e con grande soddisfazione del Consorzio Con.Ami, di cui fanno parte tanti comuni del nostro territorio. Devo dire che tutto il mondo politico dell’Emilia Romagna ha ben compreso quale grande opportunità sia questa per lanciare in grande stile turismo, food, mare e musei di cui rappresentiamo un’eccellenza. Apprezzo la notevole lungimiranza da parte di tutti".

Sotto gli occhi del mondo intero tutto questo territorio vivrà un fine settimana davvero da tutto esaurito, con richieste di biglietti da tutto il mondo. Un successo sperato e programmato ma ovviamente poi tutto si deve realizzare alla perfezione.

"Facendo i dovuti scongiuri tutto sta andando per il meglio – conclude Minardi – abbiamo avuto la Rivazza piena anche durante la gara di GP2, solitamente poco affollata di appassionati. Non così per noi. È un weekend che mi auguro sia stupendo per tutta l’Emilia Romagna e per i tifosi che parteciperanno all’evento, il primo in Europa per la Formula Uno 2022. Noi siamo soddisfatti, questo Gran Premio è un risultato straordinario, un’organizzazione a tempo di record, anche considerando che la conferma dell’accordo fino al 2025 è arrivata soltanto poche settimane fa. Confidiamo che tutto sia all’altezza e trovi riscontro in tutti coloro che parteciperanno a uno dei Gp iridati più belli in assoluto. Grande merito va a tutti coloro che mi hanno preceduto nel ruolo che oggi ricopro, agli enti coinvolti, ai Ministeri e alla Regione Emilia Romagna".

Ugo Bentivogli

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?