Quotidiano Nazionale logo
1 mag 2022

Libertà di stampa, un sito per l’Osservatorio

Sarà presentato martedì a Conselice per la Giornata mondiale. Domani alle 20.30 in auditorium la presentazione del libro di Paolo Berizzi

La nascita dell’Osservatorio a Conselice
La nascita dell’Osservatorio a Conselice
La nascita dell’Osservatorio a Conselice

È tutto pronto a Conselice per le celebrazioni della Giornata mondiale della libertà di stampa, in programma domani e martedì. Da anni Conselice ha intitolato una sua piazza alla ‘Libertà di stampa’, e la pedalina lì esposta, utilizzata dalla resistenza per la stampa clandestina in epoca fascista, è diventata un monumento-simbolo del paese.

Con il patrocinio della Regione Emilia Romagna, della Provincia di Ravenna, dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna e di Aser e Fnsi, le giornate prevedono domani alle 20.30 nell’auditorium comunale la presentazione del libro di Paolo Berizzi ‘È gradita la camicia nera’ (dialogherà con l’autore il segretario Aser, Vittorio Pastanella).

Martedì alle 10.30, nella sala consigliare del Comune di Conselice, ci sarà la presentazione al pubblico del portale dell’Osservatorio sulla libertà di stampa. Saranno presenti il giornalista di Repubblica e scrittore Paolo Berizzi, presidente dell’Osservatorio di Conselice; la sindaca di Conselice, Paola Pula, il sottosegretario alla presidenza della giunta regionale, Davide Baruffi, i vertici di Aser, Matteo Naccari, e Fnsi, Raffaele Lorusso e rappresentanti dell’ordine dei giornalisti nazionale e regionale.

Lo scorso 1 ottobre, nell’anniversario dell’inaugurazione del monumento, è stato costituito l’Osservatorio nazionale sulla libertà di stampa, del quale sono soci fondatori il Comune di Conselice, la Federazione nazionale della stampa (Fnsi) e l’Associazione della stampa Emilia Romagna (Aser). Il portale è un nuovo strumento pratico contro chi molesta il diritto di cronaca e la libertà di espressione: "Sarà uno strumento per non lasciare soli i cronisti e avere informazioni sui casi di minacce ai giornalisti, in Emilia Romagna e non solo – scrivono in una nota gli organizzatori –. L’obiettivo è quello di far sentire la vicinanza di sindacato, società civile e istituzioni a quegli operatori dell’informazione il cui lavoro è contrastato da intimidazioni, querele-bavaglio, minacce fisiche e digitali, odio in rete in un contesto in cui fenomeni di precariato limitano la libertà dei giornalisti e quindi il diritto dei cittadini di essere informati al meglio".

Sarà possibile per la durata delle celebrazioni prenotare una visita guidata al monumento alla libertà di stampa e per tutta la settimana nella biblioteca di Conselice ‘Giovanni Righini Ricci’ saranno esposti libri di giornalisti sul tema della libertà di espressione e scritti da operatori oggetto di minacce. Per informazioni e prenotazioni tel. 0545.986930 o mail a eventi@comune.conselice.ra.it.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?