Quotidiano Nazionale logo
15 apr 2022

Nuova gestione al ‘Mattarello’

Elisa Conti è subentrata a Stefania Olmeti che ha lasciato dopo 35 anni l’attività di pasta fresca a Faenza

Elisa Conti, la mamma Maria e Nelea in via Naviglio. (. foto Stefano Tedioli
Elisa Conti, la mamma Maria e Nelea in via Naviglio. (. foto Stefano Tedioli
Elisa Conti, la mamma Maria e Nelea in via Naviglio. (. foto Stefano Tedioli

Dallo scorso primo aprile, il ‘Mattarello’, storica attività di pasta fresca di via Naviglio a Faenza, ha cambiato gestione. Dopo 35 anni di attività, la titolare Stefania Olmeti ha passato la mano. A subentrare è stata Elisa Conti che, assieme alla mamma Maria nelle vesti di collaboratrice, e alla dipendente Nelea, ha rilevato l’attività.

"È nato tutto un po’ per caso – ha spiegato Elisa Conti – grazie anche a mia mamma, che ha lavorato nel settore come cuoca. Venuta a conoscenza dell’opportunità di questa attività, abbiamo deciso di coglierla al balzo. Per quanto mi riguarda, il cambiamento è stato radicale, visto che, in precedenza, lavoravo come impiegata amministrativa. Di fatto però, la passione e l’amore per la tradizione e per la cucina romagnola, non è mai mancata nella mia famiglia, a cominciare da mia nonna, che ci ha trasmesso i rudimenti, i segreti e l’approccio".

Il ‘Mattarello’ è nella centralissima via Naviglio, nei pressi dell’ufficio postale, nella via parallela a corso Garibaldi. È aperto dal lunedì al giovedì, dalle 8 alle 13; il venerdì e il sabato effettua orario continuato dalle 8 alle 18. Il giorno di chiusura è la domenica. Al di là delle produzioni stagionali, ravioli, cappelletti, tagliatelle, tortelloni e lasagne sono sempre disponibili per l’ordinazione. Nello specifico, i cappelletti sono prodotti nelle tre versioni, ovvero quella tradizionale col formaggio, con la carne o nella versione ‘mista’, carne e formaggio.

I ravioli vengono proposti nella versione spinaci e funghi, o nella versione patate e zucca. Il menù prevede anche qualcosa legato alla ‘fantasia’, ovvero il ‘pasticcio’, ovvero il rotolo tagliato a fette con besciamella, prosciutto cotto, ciuffi di spinaci e Parmigiano Reggiano

"Non mancano inoltre proposte ‘diverse’, – spiega Elisa Conti – come ad esempio le lasagne vegetariane, cioè pasta tirata al mattarello, besciamella e misto verdure di stagione al posto del ragù macinato. Per il futuro sono in cantiere diverse idee, fra cui i ravioli di pesce".

Un aspetto importante su cui il ‘Mattarello’ punta tanto per la propria reputazione è ovviamente la qualità delle materie prime: "La maggior parte dei prodotti – ha proseguito Elisa Conti – sono venduti su prenotazione. Sempre su ordinazione, produciamo anche sughi e condimenti, in particolare il ragù di carne e il sugo di pesce. Per quanto riguarda le materie prime, la cura e la selezione di uova, farine, verdure, affettati e formaggi è molto rigida. Lavoriamo infatti esclusivamente con fornitori locali e dunque a km zero, che propongono solo prodotti di assoluta qualità e freschezza. Su questo aspetto siamo molto attenti e rigidi. La qualità infatti viene prima di tutto".

All’inaugurazione ufficiale avvenuta il 2 aprile hanno presenziato decine e decine di faentini: "I primi riscontri – ha aggiunto Elisa Conti – sono stati positivi ed incoraggianti. Abbiamo inaugurato sabato 2 aprile e la gente ha apprezzato. Stefania Olmeti, cioè la vecchia titolare, ci sta aiutando in questa fase di passaggio di consegne. I clienti? La maggior parte sono locali. La posizione centrale del negozio contribuisce ad intercettare i ‘cittadini’, ma devo ammettere che abbiamo clienti anche da fuori, addirittura anche da fuori regione che ne approfittano per fare un po’ di ‘scorta’".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?