Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
26 mag 2022

Solo uno su quattro ha fatto la quarta dose

Il richiamo non decolla . L’appello dell’Ausl:. "Finito lo stato d’emergenza,. coronavirus ancora pericoloso"

26 mag 2022

È passato oltre un mese dal via libera: dal 14 aprile nei centri vaccinali del territorio si somministrano le quarte dosi contro il Covid agli over 80. Eppure la campagna non decolla: in totale nella provincia di Ravenna sono state somministrate in tutto 11.889 quarte dosi al 23 maggio. Gli anziani over 80 in provincia sono circa 36mila, e oltre a loro possono accedere al richiamo anche le persone immunodepresse, le persone tra 60 e 79 anni con patologie critiche e gli ospiti delle strutture residenziali per la terza età (molti dei quali già inclusi tra gli over 80, ma non tutti). Di fatto si può immaginare che in provincia la platea di coloro ai quali è indirizzata (e consigliata) la quarta dose siano oltre 40mila, e quindi solo circa uno su quattro finora ha provveduto a rispondere all’appello.

"Le quarte dosi non stanno andando bene come vorremmo – spiega Raffaella Angelini, direttrice dell’Igiene pubblica e tra i coordinatori della campagna vaccinale –. Succede perché quando l’attenzione verso una malattia cala le persone tendono a rimuovere un po’ il problema, come se fosse finito. Di fatto è terminato lo stato d’emergenza, ma la malattia ha tuttora una sua pericolosità e poiché la durata dell’immunità è breve le persone a rischio dovrebbero mettersi al riparo con la quarta dose, che noi raccomandiamo assolutamente. Nelle persone fragili tre dosi potrebbero non essere sufficienti a superare la malattia". In Romagna la provincia di Ravenna è comunque quella in cui sono state somministrate più quarte dosi: "Ma sono sempre poche rispetto a quelle di cui ci sarebbe bisogno" aggiunge Angelini.

Il Covid del resto purtroppo non è sparito. Nella settimana tra il 16 e il 22 maggio sono stati registrati 1.337 casi nella provincia di Ravenna, di più rispetto a quelli di Forlì-Cesena (1.235) e Rimini (969). Va però detto che la tendenza da diverse settimane è in calo. Scendono anche i ricoveri Covid: il dato più recente in Romagna (relativo al 23 maggio) è 110, ovvero -24,1% rispetto ai 145 del 16 marzo. Tra il 16 e il 22 marzo ci sono stati anche due decessi.

Nella giornata di ieri si sono registrati invece 199 nuovi casi in provincia e nessun nuovo decesso.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?