Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
11 giu 2022

"Va alleviato l’impatto delle crociere su Porto Corsini"

11 giu 2022
Pullman e nave a Porto Corsini
Pullman e nave a Porto Corsini
Pullman e nave a Porto Corsini
Pullman e nave a Porto Corsini
Pullman e nave a Porto Corsini
Pullman e nave a Porto Corsini

Insiste Alvaro Ancisi, di Lista per Ravenna, sui problemi di viabilità e mobilità "che Porto Corsini subisce a causa dell’impatto col porto crocieristico".

"Riguardo all’anno in corso – scrive il capogruppo di Lista per Ravenna – c’è la previsione dell’arrivopartenza e conseguenti transiti attraverso la piccola borgata di 300mila passeggeri e 50mila addetti, più 6.000 pullman, più 21 tir da 59,06 piedi per rifornire ogni singola nave gigante, oltre alle migliaia di camper diretti al parcheggio attrezzato di via Sirotti (l’unico per almeno 20 chilometri di litorale) e all’ordinario traffico urbano e turistico del paese stesso. Ne conseguono anche inquinamento atmosferico, acustico e olfattivo". "Opere ed interventi annunciati da anni dalle Autorità – continua Ancisi – affinché questo impatto abbia effetti più sostenibili per Porto Corsini non hanno trovato concretizzazione".

Riguardo ai problemi di viabilità e mobilità, "solamente il 4 maggio scorso – spiega Ancisi – il Comune di Ravenna ha avviato la procedura per la redazione dei piani particolareggiati e degli studi di fattibilità tecnica ed economica per l’accessibilità, la sosta e la circolazione in attuazione del progetto terminal crociere e del progetto parco marittimo Lidi Nord: piani e studi da applicare distintamente a Marina Romea, a Casal Borsetti e in primis a Porto Corsini, i problemi della quale derivano però in sostanza dal solo terminal crociere. Per varare tali piani particolareggiati non basterà il 2022, mentre il Comune ha deciso di introdurre in questo stesso mese di giugno un ’Piano particolareggiato del traffico di via Terzo Sirotti e strade limitrofe’ che non potrà ridurre sostanzialmente, né distribuirli equilibratamente sull’intero attuale assetto stradale locale sovraccarichi di traffico e circolazione veicolare che gravano sul paese".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?