Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
27 set 2020

Il ’pusher del monopattino’ non corre più

Il 42enne nigeriano Jude Odoghu è stato arrestato dalla Squadra Mobile di Reggio Emilia dopo una consegna di una dose di cocaina

27 set 2020

Il ’pusher del monopattino’ è finito dritto nella rete tesagli dalla Polizia. Senza freni. Dritto per dritto.

La Squadra Mobile della Polizia di Reggio, infatti, ha arrestato un pusher nigeriano, dopo averlo sorpreso a cedere 7 grammi di cocaina ad un acquirente italiano.

Per lui è scattato l’arresto in flagranza di reato con conseguente processo per direttissima.

L’indagine è partita dalla segnalazione di un’interessante – e preoccupante – attività di spaccio nel comune di Correggio, nel parcheggio di uno dei supermercati del paese. Dopo una serie di appostamenti in borghese, la Squadra Mobile assisteva, finalmente, allo scambio ‘in diretta’ della coca, e fermava l’acquirente che risultava in possesso di 7 grammi di polvere bianca. Un’altra pattuglia si metteva sulle tracce del fornitore. Il nigeriano Jude Odughu, di 42 anni, che, fermato dai poliziotti, veniva trovato in possesso di 280 euro che era quanto pagato dall’avventore per i 7 grammi di cocaina. La successiva perquisizione nell’abitazione del pusher, ha portato a rinvenire altri 7 grammi di droga già suddivisi in sei involucri. Oltre 2.430 euro in contanti, un frullatore con delle tracce di polvere bianca, un bilancino di precisione ed il ’solito’ armamentario per tagliare e confezionare le dosi (nella foto).

Odughu, che aveva già precedenti specifici per lo stesso reato, è stato arrestato.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?