Manuele Cilloni, morto nell'incidente in moto a Quattro Castella
Manuele Cilloni, morto nell'incidente in moto a Quattro Castella

Reggio Emilia, 26 giugno 2021 - Una giornata di ordinaria follia sulle strade della provincia reggiana. Una giornata, l’ennesima di questa prima metà del 2021, funesta per la viabilità reggiana, due incidenti a pochi minuti - e questo è incredibile - l’uno dall’altro che hanno lasciato a terra due giovani vite.

Il viaggio delle vacanze si trasforma in tragedia: famiglia distrutta - Daniele Scalabrini, chi è il motociclista morto nell'incidente a Cavriago

Sulla strada provinciale 23, denominata via della Circonvallazione, già teatro in precedenza di altri sinistri di una certa rilevanza, nel tratto di strada che da Puianello va verso San Polo, è rimasto a terra il corpo di Manuele Cilloni, 31 anni, nativo di Montecchio, ma residente a San Polo. Ferito, in condizioni di media gravità, un ciclista che è stato colpito dalla Honda di Cilloni.

Incidente Reggio Emilia: motociclista muore a Quattro Castella
La dinamica tragica di questo incidente avviene intorno alle 14.45, con una serie di macchine che, in fila, indiana stanno percorrendo via Della Circonvallazione nella direzione che, come detto, porta da Montecavolo a Quattro Castella. Una moto - la Honda di Cilloni - la sta superando, quando, ad un certo punto, un’auto guidata da un 73enne, residente a Canossa, tenta di uscire dalla fila e gli taglia la strada. Impatto inevitabile, Cilloni cade e sbatte violentemente la testa contro il new jersey e muore praticamente sul colpo. La Honda, invece, senza più controllo prosegue la sua corsa impazzita, invadendo la carreggiata opposta e andando a colpire violentemente un ciclista che proveniva in senso opposto. La bici da corsa dell’uomo è pressoché disintegrata, mentre lui viene sbalzato per aria e atterra, violentemente, sulla strada.
Immediata la chiamata agli operatori del 118, ma la situazione è chiaramente disperata. Si muovono automedica e ambulanza, e si leva in volo pure l’elisoccorso dall’ospedale di Parma.


Non appena arrivati sul posto, i medici e paramedici cercano un disperato tentativo di rianimazione per Cilloni, con un massaggio cardiaco prolungato. Tutto inutile, il ragazzo non dà più segni di vita e ne viene constatato il decesso. Il ciclista, invece, viene curato lui pure, stabilizzato, e caricato sull’ambulanza e portato al Pronto Soccorso del Santa Maria Nuova di Reggio, in condizioni di media gravità.
Sul posto anche gli agenti della polizia Stradale di Castelnovo Monti cui è spettato il compito di procedere ai rilievi di legge.
La Provinciale 23, è stata chiusa al traffico per un po’ di tempo, per consentire, appunto, agli agenti di appurare l’esatta dinamica e ai carri attrezzi inviati sul posto di liberare la strada dai resti dei mezzi coinvolti.