Mancini dopo 17 anni dice addio in Consiglio: "Ma il mio impegno continuerà più di prima"

Alessandro Mancini perde il posto in Consiglio grande e generale nonostante i 125 voti con Alleanza Riformista. Dopo 17 anni ringrazia e annuncia che continuerà l'impegno politico.

Mancini dopo 17 anni dice addio  in Consiglio: "Ma il mio impegno continuerà più di prima"

Mancini dopo 17 anni dice addio in Consiglio: "Ma il mio impegno continuerà più di prima"

I 125 voti ricevuti con la ’maglia’ di Alleanza Riformista non sono bastati ad Alessandro Mancini per mantenere il suo posto in Consiglio grande e generale. "In questi giorni, esattamente 17 anni fa – ricorda Mancini – entravo per la prima volta a Palazzo Pubblico, dopo essere stato eletto membro del Consiglio grande e generale. Ora, dopo 17 anni, questa magnifica avventura si conclude. Grazie di cuore a tutti coloro che mi hanno permesso di rappresentarli in Consiglio grande e generale in questi quasi vent’anni, un caro saluto a tutti i miei colleghi e un grande in bocca al lupo a chi sta per arrivare". Mancini che, comunque, non ha nessuna intenzione di lasciare la politica. "Perchè ce l’hai nel sangue e nel cuore non puoi farne a meno – dice – e il mio impegno per la mia amata Repubblica continuerà come prima e più di prima. Un ringraziamento va anche ai miei amici, quelli veri, che quando sbagliavo erano i primi a farmi capire gli errori, a differenza di altri che invece cercavano di trarne vantaggio".